Attraverso una replica per le vie brevi, Artsana Spa, azienda italiana attiva nel settore delle farmacie mediante la produzione e distribuzione di prodotti sanitari e per l’infanzia, ha mostrato la propria disponibilità ad un incontro con diversi esponenti del gruppo di farmacisti che aveva palesato il loro dissenso verso parole pronunciate da Michelle Hunziker, riferite al modello di business utilizzato per il posizionamento e la commercializzazione nel canale di prodotti a marchio di sua proprietà. Il caso, venuto alla luce in seguito ad una lettera inviata agli associati da Michele Di Iorio, presidente di Federfarma Napoli, vedeva la showgirl impegnata in un’intervista pubblicata su YouTube. Nel video, Hunziker evidenziava la strategia commerciale volta ad acquisire credibilità verso i consumatori mediante il canale delle farmacie e poi puntare sull’e-commerce.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Intervista i cui termini non sono scesi giù a diversi farmacisti sensibili alla problematica, i quali hanno manifestato la propria indignazione su quanto riferito. Alcuni di questi, aggregati sotto l’egida del gruppo social “Pillole di informazione – Riservato ai titolari di farmacia”, hanno inviato in massa una missiva all’attenzione di Artsana Spa, partner commerciale del progetto, ritenendo «irrispettosa» la strategia commerciale. Ciò perché «viola gli storici rapporti dell’azienda con il mondo della farmacia territoriale». Iniziativa che se da un lato ha trovato il sostegno di gran parte dei professionisti, dall’altro si è imbattuta con lo scetticismo di altri farmacisti che hanno criticato il gesto nei confronti dell’azienda.

Dunque, secondo quanto riferito a FarmaciaVirtuale.it dagli amministratori del gruppo “Pillole di informazione”, Artsana avrebbe preso contatti per instaurare un dialogo e dirimere ogni dubbio in merito alla strategia commerciale dell’azienda. Possibilità che avrebbe trovato parere favorevole dei farmacisti, disponibili a partecipare ad un incontro al fine di dipanare le perplessità relative al marchio commercializzato da Michelle Hunziker, ma anche relative al disegno dell’azienda che da anni presta il fianco ai farmacisti territoriali. Ultima, in ordine cronologico, la partnership avviata con Federfarma nell’ambito dell’evento “Abbasso la pressione”, dotando i farmacisti di dispositivi di ultima generazione utili a tracciare i valori pressori.

«Nonostante una sparuta minoranza di colleghi abbia mostrato scetticismo su questa iniziativa – spiegano gli amministratori del gruppo social – riteniamo di aver agito esclusivamente nell’interesse della categoria. L’argomento dell’e-commerce è un fenomeno molto dibattuto. Se alcuni colleghi stanno combattendo on-line a suon di sconti, altri invece investono risorse in formazione, professionalità e vicinanza all’utente del territorio. Ne consegue che, nonostante sia risaputo che sono molte le aziende le quali sfruttano i farmacisti per la loro credibilità, avere dei partner con una visione chiara che sia vicina ai bisogni dei farmacisti è un ulteriore elemento sul quale la rete delle farmacie territoriali può contare, in un momento storico di certo non facile». Quanto alle critiche ricevute, i responsabili spiegano che «ci piacerebbe immaginare il bicchiere mezzo pieno ed un atteggiamento costruttivo. È facile parlare di professionalità, tuttavia, quando si tratta di sporcarsi le mani, tanti stentano a fare i primi passi, nascondendosi. Vogliamo che le nostre attività abbiano rapporti con partner che credano fortemente nel canale, magari anche a discapito di logiche consumieristiche. Il farmacista non deve essere più visto esclusivamente come un venditore ma un professionista su cui il paziente può contare in ogni momento. Se le aziende credono nel professionista, per il valore che riesce a trasferire, è una gran cosa. Coloro invece che speculano sulla figura, allora è giusto che vengano individuati e preclusi da ogni rapporto».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.