sanofiLa gara vinta da Sanofi per la distribuzione di materiali necessari ai pazienti diabetici nella regione Piemonte è finita nel mirino del CAPeD, il coordinamento delle associazioni delle persone affette da diabete. A riferirlo è l’edizione locale del quotidiano La Repubblica, secondo la quale i cittadini chiedono «libertà di scelta dei dispositivi migliori e più aggiornati per i medici che curano i loro bambini e familiari», e fanno i conti «cercando di dimostrare che il risparmio ottenuto con la gara non è affatto così significativo come la Regione vorrebbe dimostrare».
Va detto che l’accordo non è ancora chiuso, e secondo quanto riferito dall’assessorato alla Sanità del Piemonte, la delibera non dovrebbe arrivare al vaglio della giunta prima di settembre. La Repubblica, intanto, analizza le cifre in ballo: per una striscia, ad esempio, «con la gara che si è aggiudicata la Sanofi, il prezzo per la Regione cala da 46 centesimi a striscia a 20. Un’altra quota, 10,5 centesimi, va però ai farmacisti che si occupano della distribuzione. Le strisce quindi ci costeranno 30 centesimi».
«Nella proposta – prosegue il quotidiano – si dice inoltre che la Regione Piemonte si rende disponibile a finanziare attività di prevenzione primaria e di aderenza alla terapia attraverso la disponibilità e la collaborazione delle oltre 1.500 farmacie piemontesi». Tale finanziamento sarebbe «di 6 milioni e mezzo di euro per quattro anni». L’Ordine dei farmacisti locale ricorda come la cifra sia stata dimezzata rispetto ad un accordo fissato con la precedente giunta regionale, e che i fondo erano destinati ad un progetto sulla «farmacia di comunità per la formazione du quattro importanti patologie croniche». Da parte sua, la Regione sottolinea in ogni caso il vantaggio economico dell’accordo con Sanofi, e spiega che la collaborazione con le farmacie sulla prevenzione non ha «nulla a che vedere» con la distribuzione di materiali per diabetici.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.