È partito il conto alla rovescia per l’apertura dei lavori relativi al secondo simposio del gruppo social “Pillole di informazione”, comunità virtuale con all’attivo oltre 3.500 farmacisti iscritti, amministrata dai farmacisti Maria Teresa Gianfrancesco, Vincenzo Pietropaolo ed Ivan Tortorici. L’evento, giunto alla seconda edizione, si svolgerà sabato 9 novembre 2019 presso la Sala Della Ragione di Anagni ed avrà capienza massima di 100 partecipanti. A fornire ulteriori dettagli a FarmaciaVirtuale.it è Ivan Tortorici, tra i promotori dell’iniziativa di aggregazione. «Grazie alla partecipazione al simposio – spiega il farmacista -, gli iscritti al gruppo avranno la possibilità di passare dal virtuale al reale e conoscersi di persona. Per rendere la tre giorni un evento unico, i colleghi Massimo Ciotti e Maria Teresa Gianfrancesco stanno lavorando alacremente in collaborazione con il Comune di Anagni che ha dato il patrocinio all’iniziativa. A differenza del 2018, nella edizione dell’anno in corso è stato leggermente cambiato il funzionamento». Nel dettaglio, Tortorici evidenzia che «l’evento si svolgerà sul modello dello “speed date” (strumento importato in Italia dagli Stati Uniti per conoscere persone nuove, ndr). In pratica – prosegue – a differenza della passata edizione, i facilitatori cambieranno tavolo in modo che i farmacisti partecipanti avranno la possibilità di conoscerli tutti».

Tortorici spiega inoltre che «per metà del tempo disponibile parlerà il facilitatore, per il tempo rimanente, invece, vi sarà il dibattito con i farmacisti. I tempi saranno scanditi da un gong, che suonerà dalle 9.00 alle 17.00, con una pausa pranzo dalla 13.00 alle 14.00. In più, come accadeva per i Greci e i Romani, durante lo svolgimento dei lavori i simposianti avranno la possibilità di degustare al tavolo un calice di vino. Pratica che se nei primi momenti della passata edizione aveva destato qualche perplessità, ha poi reso l’ambiente armonico e cordiale rendendo più agevoli le relazioni interpersonali». A lavori ultimati, il sabato pomeriggio, «vi sarà una visita ad Anagni – aggiunge Tortorici -, nota come la città dei Papi. La sera i farmacisti parteciperanno ad una cena dove non mancheranno diverse sorprese. L’intera domenica sarà dedicata ad arte e cultura. Ciò con un’escursione organizzata alla certosa di Trisulti, monastero situato nel comune di Collepardo, in provincia di Frosinone, con all’interno un’antica farmacia del XVIII secolo, ed una visita all’abbazia di Casamari».

Un’occasione conviviale, dunque, volta a facilitare lo scambio di idee e favorire la nascita di nuovi spunti di riflessione per la professione. Quanto alla possibilità di partecipazione, «i farmacisti interessati – conclude Tortorici – sono ancora in tempo per bloccare gli ultimi posti, compilando l’apposito modulo presente all’interno del gruppo social “Pillole di informazione”».

© Riproduzione riservata