In un video pubblicato sul canale YouTube di Pharmagest Italia, Paolo Molgaro, titolare della Farmacia Centrale di Brugherio (Mb), fornisce la propria testimonianza sull’esperienza che lo ha portato a cambiare il vecchio software gestionale dopo 21 anni di utilizzo, in funzione del nuovo .id, sviluppato con la finalità di migliorare le operazioni legate alla gestione efficiente della farmacia. Come è noto, i repentini cambiamenti di mercato mettono i farmacisti di fronte alla necessità di trovare soluzioni sempre più aggiornate, affidabili e pronte a rispondere ai bisogni gestionali. Tra le diverse strade percorribili, anche la scelta del miglior software gestionale. Secondo quanto riferisce Molgaro «nel 2017 abbiamo attuato una profonda ristrutturazione dei locali», introducendo il magazzino automatico, a cui è seguito il cambio del software gestionale «per dare una risposta sempre più adeguata alle esigenze dei nostri clienti».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

La scelta di .id come software gestionale

Nell’intervista pubblicata, Paolo Molgaro sottolinea come la scelta del nuovo software gestionale sia ricaduta su .id, sviluppato da Pharmagest Italia, che – in aggiunta alla facilità di utilizzo – ha consentito di fidelizzare di più i clienti del territorio. Il farmacista spiega che .id «permette di avere sempre sotto mano i dati di vendita e i consigli per supportare i nostri clienti». Tra i punti salienti evidenziati, il farmacista cita «le possibilità di sviluppo» della piattaforma, anche in funzione alle nuove esigenze della farmacia, tra cui il registro elettronico degli stupefacenti, trovato dal farmacista «dall’utilizzo molto più facile di quelli precedenti».

Le potenzialità del multitasking

Quanto all’utilizzo, il farmacista di Brugherio spiega che «.id è facile da usare anche perché consente l’apertura simultanea di più finestre». Questa possibilità favorisce il rapido passaggio da una funzionalità all’altra senza dover necessariamente uscire da quella in uso. Peculiarità su cui quasi nessun software gestionale di farmacia sul mercato può contare e su cui .id fonda anche le prospettive di crescita future. Per dare un’idea di utilizzo concreto, Molgaro spiega che è possibile «tenere aperta una vendita e nel contempo aprire gli ordini, le statistiche o la fatturazione: questo permette di non dover interrompere mai il lavoro e non doverlo mai cominciare da capo». Come nel caso di uso del software sulla postazione al banco, in cui «posso mettere da parte il lavoro che sto facendo e dedicarmi completamente al cliente».

Potenzialità del cloud, al di là dei locali fisici della farmacia

Nell’intervista Molgaro mette in luce ulteriori particolarità del sistema gestionale .id, come la possibilità di utilizzo in cloud. Grazie alla tecnologia di ultima generazione con cui è sviluppato id., i farmacisti possono sceglierne la modalità di installazione: locale, cloud o cloud ibrida. Quest’ultima configurazione, che garantisce continuità operativa sia con guasti hardware che con interruzioni di linea Internet, è oggi scelta da oltre il 70% dei farmacisti che utilizzano id. Superare i limiti dei software gestionali eseguiti sulla rete locale della farmacia, significa anche poter usare il software anche da remoto. Su questo punto è lo stesso farmacista che descrive come «capita spesso di utilizzare da casa il software e completare i lavori rimasti in sospeso in farmacia». Inoltre «la facilità di fruizione sul sistema cloud è comoda e performante». Infine, la scelta di Molgaro nel mantenere i costi bassi del software gestionale: «Un’altra motivazione che ci ha consentito di passare al gestionale .id è il risparmio economico rispetto ai concorrenti».

Le soluzioni Multimeds e id.LOCKER

«Pharmagest ha dimostrato di essere un’azienda solida e strutturata e siamo rimasti colpiti dall’aspetto umano dell’assistenza», caratteristiche che secondo Molgaro «hanno indotto a lavorare con serenità». A queste caratteristiche si aggiunge la disponibilità di diverse soluzioni proposte da Pharmagest Italia, che Molgaro spiega di voler introdurre nella sua farmacia. Si tratta di Multimeds, pilloliere personalizzabile che si prepara in farmacia per sostenere l’aderenza terapeutica, e id.LOCKER, per consentire ai clienti della farmacia il ritiro dei prodotti 24 ore 24 e 7 giorni su 7.

Richiedi un contatto per saperne di più

Articolo pubblicato con il contributo non condizionante di Pharmagest Italia

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.