Il dilagare dell’epidemia di coronavirus in Italia ha ridotto all’osso gli spostamenti e l’inquinamento atmosferico, il cui principale beneficiario è l’ambiente. Tuttavia, alla luce dell’obbligatorietà dell’uso di mascherine, si pone il problema del corretto smaltimento. A venire in soccorso con un’iniziativa in tal senso è Federfarma Napoli, la quale rende noto di aver sottoscritto un accordo con Legambiente relativo alla diffusione di materiale informativo attraverso le farmacie territoriali presenti nell’area partenopea, finalizzato a diffondere i cittadini regole per il corretto smaltimento delle mascherine.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

«Sei un cittadino altruista se usi la mascherina per la tua salute e per quella degli altri. Sei un cittadino responsabile se non abbandoni mascherina e guanti per strada, ma li smaltisci correttamente nell’indifferenziata». È il testo contenuto nel messaggio diretto al pubblico, che trova il favore di Michele Di Iorio, presidente di Federfarma Napoli. «Così come da sempre facciamo prevenzione ed informazione per la salute delle persone – evidenzia il dirigente – faremo altrettanto per la salute dell’ambiente. Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, i cittadini hanno trovato nel farmacista un riferimento sempre pronto a dare informazioni. Ci stiamo lentamente riscattando dalla pandemia: dobbiamo fare in modo che le conseguenze non “contagino” l’ambiente a causa di un errato smaltimento dei sistemi di protezione adottati dai cittadini».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.