Le farmacie del Molise, piccola regione italiana con poco più di 300mila abitanti dislocati su 4.460 chilometri quadrati, vale a dire una densità abitativa di 68 abitanti per chilometro quadrato, sono state oggetto – nonostante il miglioramento del trend nazionale – di una spirale di violenza ed episodi criminali che hanno portato Luigi Sauro, presidente di Federfarma Molise, a sollecitare un intervento delle autorità a protezione dell’operato dei farmacisti nelle attività dislocate sul territorio. Ciò attraverso una nota inviata dalla federazione all’indirizzo dei prefetti di Isernia e Campobasso, diramata lo scorso 14 giugno 2019, ma che vale la pena di riportare, in cui Sauro rende noto quanto accaduto a danno di diverse farmacie.

«È indiscutibile come esse siano realtà fondamentali ed insostituibili sul territorio – si legge nella nota inviata alle autorità -, rappresentando importantissimi presidi socio-sanitari, assolutamente vitali per l’utenza, soprattutto nell’ambito delle piccole comunità». Ne consegue che, si legge, «siano però nel contempo caratterizzati da particolare vulnerabilità, acuita dalla stessa funzione sociale che essi». Ciò con riferimento alle «recenti rapine, di per sé pericolosissime, oltre che gravi anche nelle modalità esecutive, incutono ormai nei gestori farmaceutici paure e timori a causa della loro minorata difesa, e quotidiane ansie nello svolgimento delle loro funzioni, peraltro caratterizzate, com’è noto, dallo svolgimento di un pubblico servizio, dunque obbligatorio oltre che imprescindibile».

Dunque, l’appello alle autorità: «devo dunque rivolgermi pressantemente alle ss.vv. affinché venga organizzata e disposta una capillare, ben incisiva e comunque maggiore tutela nei confronti delle farmacie territoriali, a mezzo di più pressante presenza della forza pubblica o comunque di più incisivi disponendi controlli. Inoltre, ed in ogni caso, devo chiederVi un incontro con me ed i vertici della “Federfarma” onde approfonditamente affrontare la problematica ed adottare le più opportune ed efficaci soluzioni affinché gravissimi episodi delittuosi come quelli verificatisi possano essere preventivamente scongiurati».

© Riproduzione riservata