«Facendo seguito ai tavoli tecnici tenuti secondo quanto concordato nell’ultimo incontro del 19 luglio 2019, le organizzazioni sindacali in indirizzo sono convocate presso la sede della Struttura (Roma, Via Barberini, 47) il giorno giovedì, 21 novembre 2019, ore 10.30, per le trattative di rinnovo dell’ACN per la disciplina dei rapporti con le farmacie pubbliche e private». È quanto comunica la Struttura interregionale sanitari convenzionati (Sisac), in una nota inviata alle organizzazioni sindacali Federfarma e Assofarm. Lo scorso luglio la stessa Sisac aveva dato notizia della riapertura del tavolo delle trattative.

In merito al rinnovo della convenzione, Venanzio Gizzi, presidente di Assofarm, in occasione nella sua relazione alla XXXIV assemblea, aveva dichiarato «di non dover “ritornare al via”. Negli ultimi mesi dello scorso anno la nostra giunta giudicò convincente, per quanto migliorabile, la bozza di accordo presentata dalla Sisac. Si trattava di un documento che certamente considerava la farmacia dei servizi, ma rimaneva ancora troppo debole riguardo i cosiddetti servizi cognitivi che il farmacista può e deve assumere a sé in un rinnovato e più efficace rapporto col paziente». Scenario evidentemente mutato in seguito all’avvio, lo scorso luglio, delle trattative in merito al rinnovo della convenzione.

© Riproduzione riservata