Si è tenuta a Perugia dal 22 al 24 novembre 2019 la quinta edizione di Formamico, corso di formazione dedicato ai farmacisti titolari di farmacia. Anche quest’anno, si è trattato di un successo con oltre 300 partecipanti: «Di fronte ai problemi – spiega Damiano Marinelli, consulente indipendente per le farmacie e ideatore dell’evento – ciascuno di noi ha tre possibilità: ignorarli, arrabbiarsi e prendendosela con dei capri espiatori, oppure rimboccarsi le maniche. Noi lavoriamo per chi che sceglie la terza opzione. Li sosteniamo con un modello, perché è questo che deve esserci: non bastano le singole procedure o azioni estemporanee. Serve una scelta complessiva, una strada da seguire. serve coerenza tra modello costi gestione vendite».

L’esperto cita l’esempio del Black Friday: «La maggior parte dei farmacisti tiene a sottolineare la propria natura professionale, l’importanza della consulenza offerta ai cittadini. Poi però se si fa un giro online si nota come quasi sempre ci si concentri sulle offerte commerciali, anche in occasioni come questa del Black Friday. Per noi il modello deve essere quello della farmacie delle persone. Nessuno al di fuori del titolare stesso aiuterà mai la farmacia a risolvere i suoi problemi. L’unico modo per avere successo è affrontarli, ma diversamente da come hanno sempre consigliato di farlo visti i risultati. Inoltre, un modello di farmacia che fa leva sulle persone, ovvero sul fatto che il titolare diventa più orientato alla gestione mentre i dipendenti, al contempo, diventano più orientati allo sviluppo della farmacia, è qualcosa di sostenibile che può stare sul mercato. Siamo in un periodo in cui i costi aumentano e i clienti diminuiscono. Se in questa situazione si sta fermi, non c’è futuro».

Secondo Marinelli occorre fare anche attenzione ad evitare l’errore di «rinnovare la farmacia nella speranza di crescere». Al contrario essa «deve crescere per poi rinnovarsi e sfruttare nuove opportunità. Sono concetti opposti perché nel primo caso si delega di fatto la speranza ad uno strumento che tra l’altro ha dei costi non indifferenti. L’obiettivo di Formamico è di far passare questi concetti e sono stato particolarmente soddisfatto nel ricevere ringraziamenti proprio in questo senso, per aver aiutato i titolari ad acquisire una maggiore consapevolezza».

© Riproduzione riservata