L’European federation of associations of health product manufacturers (Ehpm), che riunisce 14 associazioni nazionali a cui appartengono circa 1600 aziende che producono e distribuiscono integratori alimentari, vedrà alla propria guida Antonino Santoro, membro di Integratori & Salute, neonata entità dalla fusione di Integratori Italia e FederSalus, guarda con interesse al contesto europeo. A farlo sapere è stata la stessa organizzazione, la quale ha reso noto che Santoro «continuerà con determinazione a portare sui tavoli istituzionali internazionali le istanze del settore, rafforzandone la credibilità all’interno delle dinamiche di un mercato globale». Per Integratori & Salute «la riconferma di un rappresentante italiano alla guida di una delle principali associazioni europee del settore dimostra il ruolo attivo che l’associazione vuole svolgere. L’appartenenza a realtà dal respiro internazionale come questa permetterà a Integratori & Salute di garantire al mercato italiano una presenza attiva a fronte delle nuove sfide dettate soprattutto dal piano regolatorio europeo».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Interesse primario della salute del consumatore

Alla luce della sua nomina, Santoro ha evidenziato come «abbiamo fatto tanto quest’anno, ma si tratta solo dell’inizio. La riconferma del mio ruolo di presidente della federazione Ehpm ne è la dimostrazione. Sono molti i progetti iniziati che vogliamo portare avanti insieme. Fermo restando l’interesse primario della salute del consumatore, sono qui a rinnovare il mio impegno nel rappresentare le istanze degli associati di Integratori & Salute e dell’intero comparto a livello europeo. Il nostro obiettivo è contribuire alla definizione di un quadro normativo più armonizzato che consenta all’industria di esprimere il suo pieno potenziale e la promozione del valore degli integratori alimentari come presidio per il mantenimento di uno stato di benessere e come strumento di prevenzione primaria. Ci aspettano nuove sfide a livello europeo e noi siamo pronti per continuare ad affrontare con energia le complesse dinamiche del mercato».

Federsalus e Integratori Italia, la fusione in Integratori & Salute

Federsalus e Integratori Italia, organizzazioni in rappresentanza del mercato e della filiera degli integratori, avevano annunciato lo scorso febbraio la fusione in Integratori & Salute. Come spiegato dalle sigle, l’operazione è nata «con l’obiettivo di rafforzare la rappresentanza di una filiera di cui l’Italia è eccellenza assoluta in Europa per produzione e consumi. La nuova associazione opera all’interno del sistema confindustriale e rappresenta il mercato degli integratori alimentari, che vale oltre 3,7 miliardi di euro, con una crescita media tra il 2014 e il 2020 dell’8,2%». In Italia il mercato degli integratori raggiunge un valore di 3,7 miliardi di euro. Secondo l’elaborazione di Federsalus su varie fonti e Iqvia, tra il 2014 e il 2020 è stata registrata una crescita dell’8,2% e, stando a dati Iqvia consumer health global insights Mat di dicembre 2020, l’Italia è leader di mercato in Europa, rappresentando il 29% del giro d’affari totale, che supera i 13 miliardi di euro.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.