Integratori Italia, sigla parte di Unione Italiana Food, associazione di categoria aderente a Confindustria che rappresenta in Italia il settore degli integratori alimentari, compie 30 anni. È quanto fa sapere la stessa organizzazione, la quale evidenzia che nel corso di questo periodo «si è arricchita dei principali player del mercato». Inoltre, «si sono consolidati gli obiettivi per i quali era stato creato il gruppo: contribuire alla crescita della conoscenza, del corretto utilizzo e della qualità dell’integratore alimentare, per favorire scelte sempre più consapevoli nel consumatore e favorire lo sviluppo del settore in Italia».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

«In associazione ad un corretto stile di vita – evidenzia Alessandro Golinelli, presidente di Integratori Italia -, gli integratori alimentari sono sia uno strumento importante per il mantenimento della salute delle persone, sia un potenziale nuovo approccio per il contenimento dei costi legati alla gestione di malattie croniche correlate all’invecchiamento della popolazione, e quindi una nuova opportunità per il sistema sanitario. Diverse ricerche mostrano i potenziali risparmi che il sistema sanitario europeo e nazionale potrebbe ottenere attraverso l’uso appropriato di alcuni integratori da parte di  specifiche popolazioni target, a rischio di contrarre importanti malattie croniche ad alta incidenza. La sfida del futuro è il riconoscimento di alcuni integratori come strumenti di prevenzione primaria».

È utile evidenziare che lo scorso febbraio Integratori Italia aveva diffuso le nuove linee programmatiche 2020 con gli obiettivi del settore degli integratori alimentari e prodotti salutistici. Tra cui «modelli adeguati di valutazione scientifica degli effetti e della sicurezza degli integratori alimentari», «armonizzazione delle norme da adottare a livello europeo, per avere standard di produzione elevati con qualità certificata» e «definizione di misure di sorveglianza e di controllo post immissione sul mercato».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.