gestione farmaciaAttenzione a procedure, costi ed aspetti finanziari, questa è in sintesi la visione di chi ha deciso di prendere sul serio la gestione farmacia. FarmaciaVirtuale.it ha intervistato Angelo Labrozzi, titolare della Farmacia Di Nardo Labrozzi, a San Salvo (CH), che ha racconta come ha rivoluzionato il modo di fare farmacia. Aspetti organizzativi e gestionali mirati ad efficacia ed efficienza, ma anche cura della parte emozionale, legata agli aspetti intangibili, mettendo al centro la professione, per garantire un servizio eccellente a chi ogni giorno entra in farmacia.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

La gestione farmacia che tutti vorrebbero avere

Gestire una farmacia significa garantire organizzazione ed efficienza, coordinando le varie aree interne, suddividendole in back office e front office. In primis, gestire correttamente il cosiddetto retro banco, come ingresso farmaci in consegna, posizionamento farmaci, controllo farmaci scaduti, ma anche attenzione alla gestione del magazzino, attraverso ordini mirati e non casuali. “In questo ambito, spiega Angelo Labrozzi, si ottengono i maggiori risultati nel minor tempo possibile. Un esempio è il foglio di lavoro, per monitorare tempi certi delle procedure, a tutela del lavoro dei collaboratori e dell’efficienza gestionale della farmacia. Non ha senso investire migliaia di Euro in infrastrutture e lasciare al caso gli spetti chiave della gestione farmacia. A partire dalle procedure che sembrano più banali.”

Efficienza gestionale in farmacia

L’efficacia ed efficienza in farmacia è un problema complesso che il farmacista titolare si trova ad affrontare. L’unico modo per affrontare in maniera positiva tale scenario è scomporre il problema in più sotto problemi, affrontandoli singolarmente, e lavorare in maniera costante, quotidianamente. Con ciò, una buona opera di controllo dei flussi e delle procedure, supportati da un buon gestionale di farmacia. Altro punto cardine della gestione farmacia è porre la formazione al centro del modello organizzativo. Accoglienza del cliente, comprensione delle esigenze del paziente, gestione delle obiezioni, sono aspetti che non possono essere lasciati al caso. Tutto ciò, con un supporto logistico, ovvero con una postazione di lavoro ordinata, pulita e di facile accesso da parte dei farmacisti nel loro operato quotidiano.

Il progetto “Io 10”

Nell’intervista, Angelo Labrozzi, ci racconta del progetto Io 10, realtà unica in Italia, costruita da farmacisti, per farmacisti. Una vera e propria aggregazione dal basso che parte da 10 colleghi, divenuti poi 10 amici, con la finalità di approcciare gli aspetti organizzativi e gestionali della farmacia. Un crescendo continuo durato anni, nel quale si è aggregato una mole inestimabile di esperienze gestionali ed organizzative, riorganizzandole e rendendole disponibili al gruppo. Progetto che oggi è in una fase più che matura, al punto che lo stesso è supportato da team esterni di formatori, grafici e consulenti. “Un successo, conclude Angelo Labrozzi, che però richiede duro lavoro quotidiano, passo dopo passo.”

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.