federfarma veronaFederfarma, comprendendo e condividendo pienamente i gravi disagi espressi dai medici di medicina generale, invita le farmacie ad informare l’utenza in merito alle modalità di svolgimento ed alle motivazioni della iniziativa sindacale avviata dalla FIMMG, per protestare contro lo stallo delle trattative per il rinnovo della Convenzione medica.
La FIMMG evidenzia che “non chiede, in questo particolare momento del Paese, aumenti di stipendio per i medici, ma che i professionisti siano messi nelle condizioni di esprimere al meglio le proprie capacità assistenziali”.
La protesta culminerà con uno sciopero nazionale della categoria medica proclamato per martedì 19 maggio, giornata in cui gli studi dei medici di famiglia saranno chiusi dalle ore 8 alle ore 20, garantendo le prestazioni indispensabili: visite domiciliari urgenti, in assistenza programmata a pazienti terminali, prestazioni di assistenza domiciliare integrata (ADI) e le ulteriori prestazioni definite nell’ambito degli Accordi regionali. Si fermeranno anche i medici di continuità assistenziale (ex guardia medica) dalle 20 alle 24, garantendo le prestazioni indispensabili.
«Siamo solidali con i Medici di Medicina Generale ed appoggiamo la loro battaglia contro il rischio di dismissione del Servizio Sanitario Pubblico- dice Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona – proprio per questo abbiamo invitato i colleghi titolari di farmacia associati ad informare a loro volta l’utenza delle ragioni che stanno alla base della protesta indetta da FIMMG.
Le farmacie, regolarmente aperte ed in servizio cercheranno, rispettando chiaramente l’ambito professionale e deontologico di propria competenza, di attenuare gli inevitabili disagi che si verranno a determinare nella giornata del 19 maggio».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.