federfarmaL’Assemblea nazionale di Federfarma e l’Assemblea nazionale del Sunifar (farmacie rurali), riunite il 14 aprile 2014 a Roma, hanno confermato per il triennio 2014-2017 Annarosa Racca presidente Federfarma e Alfredo Orlandi presidente Sunifar.

Questi gli altri componenti del Consiglio di Presidenza:
Domenico Dal Re, Michele Di Iorio, Manlio Grandino, Alfonso Misasi, Gioacchino Nicolosi, Giancarlo Visini, eletti dall’Assemblea Nazionale di Federfarma;
Riccardo Froli, Roberto Grubissa, Luigi Vito Sauro, eletti dall’Assemblea del Sunifar.
Due le new entry in Consiglio: Manlio Grandino, Presidente di Federfarma Sassari, e Riccardo Froli, Presidente di Federfarma Pisa, entrambi 47enni e già componenti del Consiglio delle Regioni di Federfarma.
Queste le cariche assegnate dai due Presidenti:
Vicepresidente vicario: Gioacchino Nicolosi
Segretario nazionale: Alfonso Misasi
Tesoriere: Domenico Dal Re
Vicepresidente Sunifar: Luigi Vito Sauro
Segretario Sunifar: Roberto Grubissa

“Continuerò a lavorare con impegno ed entusiasmo per valorizzare il servizio farmaceutico in una rete di rapporti con le istituzioni nazionali e regionali e con le altre categorie di professionisti sanitari. Uno degli obiettivi principali è la concreta e rapida attuazione della farmacia dei servizi, di cui anche il Documento di Economia e Finanza, recentemente approvato dal Consiglio dei Ministri, ha riconosciuto la validità. La farmacia può contribuire a favorire lo spostamento dell’assistenza dall’ospedale al territorio, migliorando l’uso delle risorse e agevolando l’accesso alle prestazioni sanitarie da parte dei cittadini. In particolare è fondamentale portare in farmacia tutti i medicinali che non richiedono controlli ricorrenti da parte delle strutture ospedaliere. Federfarma sta predisponendo gli strumenti informatici per agevolare le farmacie nell’erogazione di nuove prestazioni ai cittadini e per consentire un puntuale monitoraggio dell’aderenza alle terapie, soprattutto da parte dei pazienti cronici, oggi troppo spesso impropriamente assistiti dagli ospedali” dichiara la Presidente Federfarma Annarosa Racca.

“Per raggiungere questi obiettivi sono fondamentali le sinergie con i medici di famiglia, con le associazioni dei consumatori e dei malati e con l’industria farmaceutica. Abbiamo davanti a noi grandi sfide, a partire dal rinnovo della convenzione con il SSN, fondamentale per adeguare il servizio farmaceutico alle nuove esigenze della popolazione e del sistema. Sono fiduciosa di poter raggiungere, con il supporto di tutti i colleghi, buoni risultati per la farmacia italiana, perché finalmente si comincia a mettere al centro del dibattito pubblico la salute dei cittadini, dopo che per anni la sanità è stata presa in esame solo per discutere di tagli.”
‘Le piccole farmacie hanno subito in particolar modo le conseguenze negative dei tagli e della crisi economica. Il Sunifar ha lavorato in questi anni per individuare strumenti di sostegno che consentissero alle farmacie rurali di superare questo difficile periodo – afferma il Presidente Alfredo Orlandi. Continueremo a lavorare per fare in modo che le farmacie rurali possano continuare a svolgere il loro ruolo di presidio sanitario essenziale sul territorio, anche ampliando i servizi forniti a una popolazione formata in gran parte da persone anziane, qual è quella dei centri minori. Per mantenere l’efficienza del servizio farmaceutico e svilupparne le potenzialità soprattutto nei piccoli centri, dove non sono presenti altri presidi sanitari, è fondamentale rinnovare in tempi brevi la convenzione con il SSN.’
Tutti i componenti del Consiglio di Presidenza sottolineano la volontà di operare in rappresentanza della rete territoriale del servizio farmaceutico, a tutela di tutte le farmacie e dei cittadini-utenti.

© Riproduzione riservata