farbancaIl consiglio di amministrazione di Farbanca Spa, istituto finanziario specializzato nell’offerta di servizi bancari al mondo della farmacia, ha approvato la semestrale al 30 giugno 2015. Il patrimonio netto – ha comunicato la divisione del gruppo Banca popolare di Vicenza – ha registrato nel corso del periodo di riferimento un calo dell‘1,3%, rispetto ai sei mesi precedenti, toccando i 59,4 milioni di euro. Al contempo, i fondi propri ammontano a 57,2 milioni, il che ha consentito di raggiungere un coefficiente di vigilanza «Cet1 ratio» pari al 15,24%.
Gli impieghi netti verso la clientela sono risultati pari a 505,8 milioni, in crescita del 7% (33 milioni) nel corso del semestre. «Il comparto degli impieghi a breve termine – spiega l’istituto – ha evidenziato nel semestre un incremento dei volumi pari a 5,4 milioni di euro (+7,1%); in particolare, i conti correnti evidenziano un decremento del 9,4% attestandosi a 53,6 milioni, mentre le altre operazioni, che includono effetti sbf e anticipi ASL, risultano pari a 27,7 milioni, in crescita del 65,2%». Buono l’andamento anche dei finanziamenti a medio/lungo termine, che rappresentano l’84% degli impieghi, e registrano un incremento del 7% (da 396,6 milioni di euro di fine 2014 a 424,2 milioni di giugno 2015). Ciò per effetto di nuove erogazioni pari a 57,1 milioni: si conferma quindi, in questo senso, il sostegno alle operazioni di compravendita di farmacie che da sempre caratterizza la banca.
In termini di raccolta totale, l’incremento è stato del 4,5% (da 360,6 a 376,9 milioni), con una crescita sostanzialmente identica per raccolta diretta e indiretta. Il margine d’interesse è stato poi di 6,3 milioni, in aumento del 32% rispetto ai 4,8 milioni del 30 giugno 2014, e le commissioni nette sono state pari a 1.,07 milioni (in calo del 4,5% anno su anno).
Infine, il risultato della gestione operativa ammonta a 4,83 milioni di euro (rispetto ai 3,37 milioni del 30 giugno 2014, il che ha fatto segnare un+43,5%). L’utile lordo ammonta a 3,45 milioni, in aumento rispetto ai 2,51 milioni del primo semestre 2014 (+37,2%). E quello netto ha toccato i 2,18 milioni (in aumento del 43% rispetto ad un anno prima).

© Riproduzione riservata