Un analisi di Amazon dell’area metropolitana di Filadelfia con la finalità di aprire mega-stores e consolidare l’espansione territoriale. È quanto fa sapere il giornale specializzato Drug Store News, citando come fonte il Philadelphia Business Journal. Secondo quanto riferito, il colosso online starebbe pianificando l’apertura di tre negozi di alimentari utilizzando un nuovo marchio in corso di definizione. Gli store potrebbero essere aperti entro la fine dell’anno. «All’inizio di quest’anno – si legge su DSN -, Amazon ha aperto due sedi fisiche in California, a Woodland Hills e Irvine, che avrebbero dovuto essere i primi negozi della sua catena di negozi di alimentari a lungo detta. Tuttavia, entrambe le sedi sono state temporaneamente convertite per concentrarsi esclusivamente sull’adempimento degli ordini di consegna di generi alimentari, che sono aumentati durante la pandemia di covid-19».

[Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica]

Ulteriori aperture di negozi convenzionali di alimentari sono previste a North Hollywood, in California, nei sobborghi di Chicago di Oak Lawn, Schaumburg e Naperville, secondo quanto riferisce Seattle Times. In aggiunta a ciò, secondo quanto riferito dalla stessa testata, sono in cantiere anche sedi a Seattle e Washington, DC. Quanto alle evoluzioni tecnologiche, DSN fa sapere che Amazon ha recentemente presentato un carrello della spesa abilitato alla tecnologia, il Dash Cart, che tiene traccia degli articoli dei clienti mentre vengono inseriti nel carrello, consentendo loro di saltare la corsia del check-out. Il carrello è inoltre dotato di uno scanner coupon in cui i clienti possono applicare i coupon del negozio mentre fanno acquisti.

© Riproduzione riservata