Anche Federfarma Salerno manifesta il suo impegno per la completa riuscita della campagna vaccinale anticovid. A dare i propri frutti nel proseguimento delle iniziative territoriali è anche l’impegno di 60 farmacisti provenienti dalle farmacie private e pubbliche della provincia di Salerno. I professionisti, secondo quanto reso noto dalla locale Federfarma, «collaborano con i farmacisti dell’Asl Salerno nelle fasi di allestimento dei vaccini anti-Sars-Cov-2, per quali è prevista, obbligatoriamente, l’opera professionale del farmacista». Ciò «recependo quanto stabilito nell’accordo regionale» e dando luogo a «un accordo per cui i titolari, direttori e collaboratori di farmacia, volontariamente e a titolo completamente gratuito, sono presenti nei centri vaccinali consentendo una maggiore attività su tutto il territorio provinciale».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Soddisfazione dei dirigenti di Federfarma Salerno

Dario Pandolfi, presidente di Federfarma Salerno, commenta favorevolmente l’iniziativa: «È una grande soddisfazione professionale, sociale ed umana per i colleghi poter dare il proprio contributo, collaborando con i farmacisti ospedalieri, per l’allestimento dei vaccini anti-Sars-Cov-2 una sinergia nata ad aprile quando per difficoltà logistiche, dovute alla frana in Costiera Amalfitana, i colleghi di Positano hanno iniziato a collaborare con il punto vaccinale locale. Successivamente, anche con la fattiva e consueta collaborazione del Dipartimento farmaceutico dell’Asl Salerno, diretto dalla dottoressa Mariarosaria Cillo, è stato stilato un elenco di colleghi che svolgono, in maniera gratuita, la loro attività professionale su tutta la provincia di Salerno». Dello stesso avviso Gigliola Pessolano, vicepresidente di Federfarma Salerno, secondo cui «la presenza dei farmacisti territoriali è garantita anche nei giorni festivi, e in molti casi, i titolari e direttori alternano la presenza nei centri vaccinali con i colleghi collaboratori delle farmacie, continuando a garantire, comunque, sempre l’assistenza farmaceutica di ciascuna farmacia».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.