Il colosso tedesco CompuGroup Medical SE (Cgm) mette un’ulteriore bandiera in terra olandese. Questa volta attraverso l’acquisizione di Qualizorg B.V., società specializzata nella raccolta, gestione e fornitura di informazioni sugli indicatori di qualità nel settore sanitario, in un mercato definito «tra i più avanzati di Europa in ambito di eHealth». A darne notizia è la stessa azienda che specifica di aver acquisito il 100% delle azioni di Qualizorg B.V. con sede a Deventer, nei Paesi Bassi. Ciò lasciando immodificato il management ed il team di lavoro, al fine di «sviluppare ulteriormente ed espandere il proprio potenziale».

«Qualizorg – spiega Cgm – è specializzato nella raccolta, gestione e fornitura di informazioni sugli indicatori di qualità nel settore sanitario. Il prodotto principale è lo strumento Qualiview, utilizzato da 15 professioni sanitarie. L’azienda offre anche progetti personalizzati e gestisce database di qualità dell’assistenza come una terza parte affidabile». Soddisfatto dell’operazione è Franck Frayer, Senior vice president Wester European Region, il quale specifica che «CGM è entusiasta di costruire insieme il massimo potenziale di Qualizorg e raggiungere altezze esponenziali in sinergia con le piattaforme e i prodotti CGM esistenti». «Con questa acquisizione – sottolinea Frayer -, CGM rafforza il proprio team nel mercato olandese migliorando i meccanismi nella gestione dei dati sanitari dei pazienti, ampliando la propria espansione settoriale e annunciando costantemente la sua forte visione su come l’assistenza sanitaria dovrebbe essere sincronizzata».

CompuGroup Medical SE, presente nelle farmacie italiane con il software gestionale Wingefar, aveva fatto sapere, nel maggio 2017, di aver inaugurato un nuovo edificio all’interno del proprio Technology Park situato nella città di Coblenza, in Germania. Ciò a conferma della fase di espansione del gruppo, con la nuova struttura che veniva presentata come «moderna e capace di garantire un buon ambiente di lavoro per i circa 170 dipendenti dell’azienda». A tale espansione era seguita, pochi mesi dopo, l’apertura di un ulteriore centro logistico in Germania, sempre a Coblenza.

© Riproduzione riservata