cgmIl Supervisory Board di CompuGroup Medical SE (CGM), azienda nel settore delle soluzioni digitali per la salute, ha annunciato la creazione di due nuove posizioni in seno al suo Consiglio di amministrazione, una per il settore sanitario ambulatoriale e l’altra specificatamente per il comparto ospedaliero. La prima posizione sarà ricoperta da Ralph Körfgen che dirigerà i sistemi informatici di medici, dentisti e farmacie in tutto il mondo, ruolo strategico gestito finora da Frank Gotthardt, fondatore e CEO della compagnia tedesca, mentre Hannes Reichl sarà a capo del segmento dei sistemi informativi ospedalieri e del business dei sistemi informativi di laboratorio, dove sono riunite tutte le attività globali di CGM per le strutture ospedaliere (ospedali, case di riabilitazione e di cura, laboratori), comparto già diretto dallo stesso Reichl ma in qualità di manager non appartenente all’Executive Board. Entrambi i dirigenti assumeranno i loro nuovi ruoli a partire dal 1 novembre 2018.

«Questo è un passo particolarmente importante verso la nostra crescita e il nostro successo. A seguito dell’enorme sviluppo e della riuscita internazionalizzazione degli ultimi anni, i sistemi informatici odontoiatrici e farmaceutici di oggi stanno generando profitti elevati per il Gruppo. Questo è il motivo per cui è stata creata una posizione di consiglio separata, volevamo una leadership con personalità imprenditoriale, per guidare questi settori con capacità e un alto livello di impegno e, soprattutto, per cogliere le grandi opportunità di crescita che vediamo nei prossimi anni. E per fare questo confidiamo nel Ralph Körfgen». Ha spiegato Frank Gotthardt in un comunicato. «E sono molto felice – prosegue – di vedere la leadership del segmento ospedaliero nelle esperte mani di Hannes Reichl, che negli ultimi anni ha creato le basi per eccezionali opportunità di crescita nel mercato internazionale dei servizi informatici sanitari. Abbiamo ormai sviluppato una tecnologia CGM Medical Cloud completamente nuova. I nostri innovativi prodotti CGM Clinical e CGM Health Alliance si basano su questa tecnologia e continueremo a offrire enormi progressi sia in termini di utilità che di esperienza utente con un forte percorso di espansione in tutto il mondo a beneficio delle strutture ospedaliere e dei pazienti».

Della forte espansione registrata negli ultimi anni da questa azienda tedesca, nata 30 anni fa dall’intuizione dello scienziato informatico Gotthardt sulle potenzialità del software in area sanitaria, come riportato da FarmaciaVirtuale.it, indicando l’aumento del 17% nei ricavi del primo trimestre 2018. In tale occasione l’azienda aveva sottolineato la crescita organica dei comparti legati ai sistemi informatici per gli ospedali e ai software gestionali per la farmacia. E servizi e prodotti CGM in ambito farmaceutico hanno registrato un buon posizionamento soprattutto nel mercati di Germania e Italia. Nello stesso report trimestrale erano state rese note le previsioni finanziarie per il 2018: ricavi totali a fine anno compresi tra i 700 e i 730 milioni di euro, con l’Ebitda (i ricavi pre-interessi, ammortamenti, tasse e deprezzamenti) che dovrebbe assestarsi tra i 175 e i 190 milioni.

«Il rafforzamento del comitato esecutivo è anche una risposta alle opportunità di crescita significativamente più ampie che ora vediamo nel settore della e-Health e ci consente di agire sulla nostra ampia agenda di sviluppo del business in modo mirato ed efficace», ha commentato in occasione delle nuove nomine Klaus Esser, Presidente del Supervisory Board CGM.

© Riproduzione riservata