Nel corso del 2019 saranno diverse le novità per le farmacie italiane. Una tra queste, arriva da oltralpe e riguarda il settore dei magazzini automatici. Il gruppo Pharmagest, leader nell’informatica in farmacia e controllata della francese Welcoop, e Pharmathek, società di Laramis s.r.l., holding della Famiglia von Liechtenstein, a cui fanno capo Th.Kohl s.r.l. e Mattec s.r.l., hanno reso noto di aver siglato un accordo volto a migliorare le divisioni ricerca e sviluppo, innovare l’offerta di soluzione di automazione ed infine di potenziare lo sviluppo commerciale dei mercati. Nello specifico, si legge in una nota congiunta, «le società Pharmathek s.r.l. e il Gruppo Pharmagest hanno concluso un accordo strategico di collaborazione che prevede la cessione del 100% del capitale di Intecum, una controllata Pharmagest dedicata all’automazione, a Pharmathek e in contemporanea la sottoscrizione di un aumento di capitale in Pharmathek pari al 49% delle quote da parte di Pharmagest».

«Attraverso questa partnership di natura industriale – spiegano le società -, che prevede anche un accordo per la commercializzazione dei prodotti, Pharmagest completa l’offerta di sistemi di automazione per la farmacia. Il gruppo Pharmagest permetterà di accelerare lo sviluppo di Pharmathek in Francia, Belgio e Lussemburgo, oltre alla già forte presenza in Italia con piani di sviluppo per Spagna, Germania e altri paesi Europei ed extra Europei». Inoltre, «l’offerta di Pharmathek, per farmacie di medie e grandi dimensioni, è complementare al robot Sellen (prodotto da Intecum) per automazioni di piccole dimensioni. Con questo accordo, lo sviluppo di soluzioni di automazione viene delegato completamente a Pharmathek». Ne consegue che «l’aumento di capitale consentirà a Pharmathek di incrementare gli investimenti in Ricerca e Sviluppo, estendere e innovare ulteriormente l’offerta di soluzioni di automazione, e potenziare lo sviluppo commerciale dei mercati».

© Riproduzione riservata