farbancaLa vendita di Farbanca, considerata “l’istituto di credito dei farmacisti” potrebbe portare a delle sorprese. FarmaciaVirtuale.it ha infatti fatto sapere ai propri lettori che a farsi avanti per l’acquisizione della banca – di proprietà della Popolare di Vicenza e confluita in una bad bank dopo il passaggio dell’istituto veneto a Intesa Sanpaolo – sono in lizza Banca Ifis, il gruppo finanziario con sede a Londra Blue Skye e quello americano guidato da Bob Diamond, Atlas, oltre a Creval. Ma secondo quanto riportato da Carlo Festa sulle colonne del Sole24Ore, a sparigliare le carte potrebbe essere un’offerta arrivata dalla Cina. Il quotidiano economico cita a tal proposito alcuni rumors in arrivo dalla nazione asiatica, secondo i quali un fondo d’investimenti starebbe facendo sul serio. La società cinese, infatti, «avrebbe recapitato ai commissari, assistiti da Mediobanca, una proposta economicamente superiore a quella degli altri soggetti in corsa». Il giornale spiega inoltre che «a giorni potrebbe essere presa una decisione dai commissari, che già la scorsa settimana hanno firmato con il fondo Attestor la vendita di Banca Intermobiliare (Bim)». Nello scorso mese di settembre, lo stesso Sole24Ore aveva affermato che ad essere favorito nella corsa a Farbanca potrebbe essere «un soggetto strategico rispetto a un fondo di private equity: non soltanto per le sinergie, più rilevanti rispetto a quelle che potrebbero mettere in atto i fondi», ma anche per via dell’orientamento manifestato da parte di Banca d’Italia, «che sarebbe più favorevole a un’acquisizione da parte di una banca rispetto a quella di un player solo finanziario». Ciò detto, occorrerà verificare se davvero un’offerta da parte dei cinesi è stata recapitata e, nel caso, di quanto essa sia superiore a quella della concorrenza. Farbanca ha chiuso il primo semestre del 2017 con un utile netto a 3,1 milioni di euro, in crescita del 14,8% rispetto al 30 giugno 2016, e del 42,9% rispetto al 30 giugno 2015. Il patrimonio netto è risultato pari a 60,7 milioni di euro e il Tier 1 ratio (indicatore dello stato di capitalizzazione della banca) al 14,50%.

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI

FarmaciaVirtuale.it è un giornale online – registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 – concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista. 
Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.