cup dal medicoSarà lanciato in Veneto il progetto “Oltre il Cup”, considerato dall’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto «un vanto dell’informatizzazione del sistema sanitario della regione». Secondo quanto riportato dalla stampa locale, la novità consiste nel fatto che i pazienti potranno prenotare le visite e gli esami diagnostici di cui hanno bisogno direttamente dall’ambulatorio del proprio medico di famiglia. Il Cup, dunque, verrebbe di fatto scavalcato.
Il progetto, che partirà con una sperimentazione presso la Asl numero 1 di Belluno, «se avrà successo sarà allargato a tutto il territorio del Veneto», ha aggiunto Coletto, spiegando che la manovra porterà anche benefici economici: «Una volta a regime, “Oltre il Cup” garantirà circa 10 milioni di euro l’anno di economie, che si aggiungeranno ai 19 milioni che si risparmiano già da tempo con la possibilità di scaricare i referti direttamente dal computer o dagli smartphone, e ai 3,3 milioni di minori costi che derivano dall’entrata a regime in tutto il territorio della ricetta digitale».
Marco Bacchini, segretario di Federfarma Veneto, ha replicato alla notizia ricordando a FarmaciaVirtuale.it che «già ora in alcune province venete è presente il Cup in farmaci. Devo dire che, benché ci fosse giunta informazione circa l’iniziativa, la cosa ci ha ugualmente sorpresi, anche perché dopo alcuni mesi di discussioni avevamo raggiunto un accordo con la Regione per un coinvolgimento delle farmacie nell’ambito del servizio, che prevede anche un riconoscimento economico. Sinceramente non ho capito quale sia la reale volontà dell’amministrazione: se si voglia cioè contare sulla rete delle farmacie oppure se si intenda scavalcarla».
Inoltre, aggiunge Bacchini, «la farmacia offre in questo senso un servizio migliore rispetto ai medici, perché è presente ovunque e perché garantisce un orario decisamente più ampio». In conclusione, ha spiegato il dirigente di Federfarma, «prima di dare un giudizio vogliamo conoscere a fondo tutti i dettagli di questa sperimentazione che verrà avviata a fine anno. Ma possiamo dire che appare in contrasto con quanto si stava definendo».

© Riproduzione riservata