Ypsomed, Abbott e CamDiab lavoreranno insieme per accelerare lo sviluppo di un sistema di somministrazione automatica di insulina per diabetici che si ipotizza sarà rilasciato entro la fine del 2022. A farlo sapere sono le stesse realtà, le quali hanno reso noto che «il sistema è stato progettato per includere il sensore FreeStyle® Libre 3 di Abbott, l’algoritmo CamAPS FX di CamDiab e la mylife™ YpsoPump® di Ypsomed. La collaborazione testimonia il desiderio comune di offrire soluzioni integrate per aiutare le persone con diabete a gestire meglio la loro condizione e migliorare la loro salute». L’obiettivo è «di aiutare le persone con diabete a ridurre il carico nella gestione, 24 ore su 24, della loro condizione. Inizialmente, la partnership si focalizzerà sui Paesi europei».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

La soluzione proposta

Quanto al nuovo sistema AID integrato, esso «è stato progettato per collegare il sensore FreeStyle® Libre 3 di Abbott – il sensore di monitoraggio continuo del glucosio più piccolo e più accurato al mondo con letture ogni minuto – all’app mobile CamAPS FX di CamDiab, che si connette con il microinfusore YpsoPump® mylife™ di Ypsomed, creando un processo intelligente e automatizzato per erogare l’insulina in base ai dati del glucosio in tempo reale. La soluzione indossabile, connessa e “smart”, è progettata per monitorare continuamente i livelli di glucosio di una persona e per regolare ed erogare automaticamente la giusta quantità di insulina al momento opportuno, eliminando la necessità di dover calcolare ogni volta il dosaggio corretto».

Gestione del diabete più semplice

Jared Watkin, Senior Vice President di Abbott Diabetes Care, evidenzia come «il nostro obiettivo è quello di rendere la gestione del diabete più semplice possibile, ed è per questo che Abbott continua ad espandere il suo team che include partner per la somministrazione dell’insulina, digital coaching e leader tecnologici. Vogliamo fornire nuove soluzioni avanzate che semplifichino e permettano alle persone di passare meno tempo a pensare al diabete e più tempo a vivere». Secondo Roman Hovorka, Direttore di CamDiab Ltd, «uno scarso controllo del glucosio porta a un aumento del rischio di complicanze del diabete, come la cecità e le malattie cardiache e renali”, afferma “Vogliamo aiutare le persone diabetiche a gestire meglio il loro glucosio attraverso una tecnologia avanzata. Il nostro CamAPS FX, già approvato in Europa, è un algoritmo altamente adattivo che, una volta integrato con il sensore di Abbott, sarà in grado di comunicare con la pompa di insulina Ypsomed per fornire la dose ottimale di insulina, sollevando il peso della gestione di una condizione che è inesorabilmente imprevedibile, giorno e notte».

Sistema AID compatto e leggero, discreto

Simon Michel, CEO di Ypsomed, sottolinea che «siamo convinti che le grandi sfide della società possono essere affrontate solo attraverso forme di partenariato. Siamo quindi orgogliosi di ampliare i nostri partner e le collaborazioni per offrire una maggiore libertà di scelta nella gestione del diabete. Quando potremo associare la nostra YpsoPump® mylife™ al sistema FreeStyle® Libre 3 e all’app CamAPS FX con algoritmo adattivo avanzato ibrido ad ansa chiusa, saremo in grado di fornire un ulteriore sistema AID compatto e leggero, discreto e semplice da usare».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.