Week’s Practice è l’appuntamento settimanale di FarmaciaVirtuale.it a cura di Gabriella Daporto, farmacista cosmetologa e trainer. Percorso formativo “in piccole dosi” attraverso cui il farmacista può apprendere contenuti pronti all’uso, da applicare e mettere a frutto nel mezzo della quotidianità.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Pillola 16: Il cross-category in farmacia

Dopo aver iniziato a mettere in pratica il modello di consiglio abbinando a ogni vendita un secondo prodotto, si può ampliare la proposta spaziando anche tra categorie merceologiche diverse. Il cross selling intracategory utlizza prodotti della stessa categoria merceologica, il cross selling extracategory associa prodotti di categorie diverse. Il consiglio dei prodotti complementari all’interno di una stessa categoria viene molto usato per la dermocosmesi e per i farmaci OTC (sistemici + topici/locali) ed è semplice da proporre. Saper gestire invece diverse categorie creando protocolli di consiglio per esigenze specifiche richiede più impegno, competenza e professionalità.

Cross selling intracategory: casi pratici

– Farmaco OTC sistemico + Farmaco OTC topico/locale. L’associazione di farmaci OTC locali o topici con OTC sistemici presenta un’importante sinergia d’azione. Infatti uno spray può alleviare immediatamente il mal di gola, in attesa che il sistemico entri in azione; un gel o un cerotto possono lenire il mal di schiena localmente, lavorando a braccio con l’antinfiammatorio in cps.

– Fitoterapia/omeopatia: prodotti sistemici + topici/locali.

– Dermocosmesi viso, capelli, corpo, solari, trucco. Prodotti complementari e sinergici per la detergenza, il trattamento base, il trattamento specifico, la protezione solare e la cosmesi decorativa permettono di formulare protocolli di trattamento personalizzati altamente efficaci.

– Igiene orale, igiene intima. Prodotti per la detergenza associati a trattamenti specifici.

– Mamma e bambino. Mix di prodotti post parto, puericultura, toeletta, alimentazione.

– Sanitari e medicazione. Mix di prodotti.

– Alimenti e dietetici. Mix di prodotti.

– Veterinaria. Mix di prodotti.

– Confezioni multiple. Alcune persone scelgono di acquistare subito tutte le confezioni necessarie per il trattamento completo e non pensarci più. Altre preferiscono iniziare con una sola confezione, per poi rivolgersi ad altri canali di distribuzione. Se, ad esempio, si parla di integratori alimentari, per cui l’assunzione è prevista per almeno tre mesi, vale la pena di impegnarsi a favorire la decisione d’acquisto della cura completa, magari sfruttando una promozione o un omaggio.

Cross selling extracategory: casi pratici

– Farmaco OTC (Fase acuta/effetto rapido) + Integratore sistemico/topico (Fase cronica, prevenzione delle recidive). Nella fase acuta si consiglia il farmaco OTC per un effetto veloce, ma nella fase cronica o per prevenire le recidive è importante proporre un integratore anche perché il farmaco non può essere assunto per lunghi periodi. Ad esempio antinfiammatorio+glucosamina/Artiglio del diavolo per i dolori articolari, lassativo+fibre per la stipsi, antinfluenzali+vitamine/propoli/Echinacea.

– Farmaco etico + Farmaco OTC – Dermocosmetico + Integratore specifico (nutricosmetico). Questa complementarietà è ormai decollata da anni, le persone assumono normalmente integratori per il benessere e la bellezza. Primo nato è stato l’integratore per la caduta dei capelli da associare a fiale e lozioni. Molto richiesti sono i prodotti sistemici per il trattamento della cellulite, dell’invecchiamento cutaneo e della pelle secca, complementari alla dermocosmesi. Per la prevenzione dei danni del sole, per la pelle sensibile e per le macchie, si consiglia un integratore da assumere almeno un mese prima dell’esposizione al sole senza mai abbandonare la protezione solare con creme/latti/gel ad alta protezione.

– Farmaco etico + dermocosmetico, integratore alimentare, prodotti sanitari.

Il dermocosmetico è un valido complemento della terapia farmacologica

Ai farmaci dermatologici (antiacne, antimicotici, corticosteroidi) occorre sempre abbinare una detergenza delicata, che agisca per affinità e non per contrasto. Inoltre la cute fragilizzata a causa di patologie o di farmaci, necessita di trattamenti dermocosmetici idratanti e protettivi. Se si assumono farmaci fotosensibilizzanti, per prevenire forti eritemi o macchie sulla pelle, è bene far applicare sempre prodotti solari ad alta protezione. Infine a un collirio decongestionante si abbina facilmente uno struccante occhi. Ricordare sempre di associare ai farmaci per il dolore dentale l’igiene orale e l’igiene intima in caso di patologie uro-genitali. Infine perché non consigliare una cintura lombare con un antinfiammatorio per il mal di schiena? Alcuni integratori possono essere associati a farmaci etici per potenziarne l’attività e combatterne gli effetti collaterali. Banalmente i fermenti lattici con gli antibiotici, ma anche la Serenoa repens con i farmaci per le prostatiti, il mirtillo rosso con gli antibatterici per la cistite. È importante però che l’associazione farmaco etico + integratore sia supportata da validi studi clinici forniti dall’industria. Se non è disponibile sufficiente documentazione conviene non proporre abbinamenti, onde evitare controindicazioni.

© Riproduzione riservata



Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.