Da lunedì 4 ottobre sarà possibile eseguire nelle farmacie romane aderenti all’iniziativa la terza dose del vaccino anti covid-19. Lo ha fatto sapere Andrea Cicconetti, presidente di Federfarma Roma, il quale ha spiegato che «al momento, sono più di 600 le farmacie della Regione Lazio arruolate ma, come già accaduto nel caso dei tamponi rapidi e test sierologici e delle vaccinazioni contro il Sars-CoV-2 avviate lo scorso giugno, il numero è destinato ad aumentare nel corso delle prossime settimane». Il dirigente sottolinea che l’iniziativa è stata resa possibile anche grazie alla Regione Lazio, mediante cui «aggiungiamo, tra i primi in Italia, un nuovo, fondamentale servizio alla cittadinanza senza interrompere né l’attività di screening né le vaccinazioni con prima e seconda dose di Moderna».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Prenotazioni aperte per ultraottantenni

In merito alla disponibilità, Federfarma Roma ha precisato che «per il momento, le prenotazioni sono aperte agli ultraottantenni. Le vaccinazioni partiranno lunedì 4 ottobre. Il vaccino che verrà somministrato è Spikevax di Moderna, ma entro metà ottobre, contestualmente all’allargamento delle fasce di popolazione vaccinabili, verranno accolte anche le prenotazioni per la terza dose con il vaccino Comirnaty di Pfizer/BioNTech». L’accesso alla vaccinazione in farmacia «avviene solo attraverso il sistema di prenotazione on-line della Regione Lazio, nell’ambito della fascia di età per cui è attiva la prenotazione. Ciò significa che non è possibile prenotare direttamente nelle farmacie». Secondo Federfarma Roma, «le persone assistite dal Servizio sanitario regionale del Lazio che vogliono prenotare il vaccino devono: avere a disposizione la propria tessera sanitaria (in corso di validità) per comunicare il codice fiscale e le ultime 8 cifre del codice numerico TEAM posto sul retro della tessera; scegliere nell’elenco la farmacia dove intendono ricevere il vaccino; selezionare il giorno; lasciare il proprio numero di telefono: la Farmacia scelta chiamerà per fissare l’orario dell’appuntamento».

Cittadino potrà scegliere farmacia vicino casa

«Come al solito – evidenzia Cicconetti -, il cittadino non dovrà fare altro che andare sul portale della Regione Lazio e scegliere la farmacia più vicina a casa. Si tratta di un importantissimo attestato di stima da parte della Regione Lazio e della giusta riconoscenza per il grande lavoro svolto dalle farmacie dal primo giugno ad oggi in tema di vaccinazioni contro il Covid-19». Dunque, il ringraziamento di Cicconetti ai dirigenti regionali: «Ringraziamo dunque la Regione Lazio, l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato e il presidente Nicola Zingaretti, che ci hanno dato nuovamente la possibilità di dimostrare la professionalità, la capillarità e il ruolo fondamentale all’interno del Servizio sanitario regionale delle farmacie e di tutto il personale che ci lavora».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.