È stato esteso al 31 dicembre 2022 l’uso delle modalità alternative di invio del promemoria cartaceo della ricetta elettronica, per quanto attiene lo scambio del Numero di ricetta elettronica (Nre) tra medico, paziente e farmacia. Nell’articolo 2 dell’ordinanza 884 del 31 marzo 2022 si legge che l’assistito può chiedere che il Nre venga rilasciato tramite «trasmissione del promemoria in allegato a messaggio di posta elettronica, laddove l’assistito indichi al medico prescrittore la casella di posta elettronica certificata (Pec) o quella di posta elettronica ordinaria (Peo)», «con Sms o con applicazione per telefonia mobile che consente lo scambio di messaggi e immagini, laddove l’assistito indichi al medico prescrittore il numero di telefono mobile», a cui si aggiunge la possibilità di «comunicazione telefonica da parte del medico prescrittore del Numero di ricetta elettronica laddove l’assistito indichi al medesimo medico il numero telefonico».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

L’invio dal paziente alla farmacia

Nella stessa ordinanza, l’articolo 3 recante «modalità di utilizzo presso le farmacie del promemoria della ricetta elettronica», stabilisce che «fino al 31 dicembre 2022, l’assistito che ha ricevuto la ricetta elettronica farmaceutica da parte del medico prescrittore con le modalità di cui all’articolo 2 può inoltrare gli estremi della ricetta alla farmacia prescelta». Le modalità, anche in questo caso, prevedono «posta elettronica, inviando in allegato il promemoria, ricevuto dal medico tramite e-mail oppure estratto dal proprio fascicolo sanitario elettronico, ovvero, inviando il Numero di ricetta elettronica unitamente al codice fiscale riportato sulla tessera sanitaria dell’assistito a cui la ricetta stessa è intestata», «sms o con applicazione per telefonia mobile che consente lo scambio di messaggi e immagini», o «laddove abbia ricevuto telefonicamente dal medico il Numero di ricetta elettronica, lo comunica alla farmacia con il codice fiscale a cui è intestata la ricetta elettronica».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.