Dopo l’analisi degli interventi nell’ambito “Dispensazione del farmaco” del Pnrr farmacie rurali, si fornisce un estratto di quelli finanziabili nell’area «Partecipazione alla “presa in carico” del paziente cronico» del bando. Tra le tre aree prestabilite, anche le iniziative legate alla «partecipazione alla presa in carico del paziente cronico, anche tramite progetti di assistenza domiciliare, aumento del tasso di aderenza del paziente alle terapie farmacologiche e al monitoraggio dell’uso corretto dei farmaci». Con riferimento alla «interazione della farmacia rurale con il Fascicolo sanitario elettronico (Fse)», nel bando si evidenzia che «sono finanziati prioritariamente interventi di formazione specialistica alla presa in carico del paziente, anche domiciliare, e alla farmacovigilanza, dotazioni tecnologiche, informatiche e logistiche». Nel dettaglio «licenze per piattaforme di monitoraggio, software, hardware, postazioni attrezzate per il teleconsulto, la consultazione dati, la consultazione Fse».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Le attrezzature finanziabili nel secondo ambito

Scorrendo la tabella di riepilogo predisposta dall’Agenzia per la Coesione territoriale, alla voce “Tipologia di interventi/dispositivi” è possibile trovare la formazione, con la finalità di «preparazione specifica farmacisti per la comunicazione tramite videoconsulto e l’utilizzo di piattaforme per progetti di monitoraggio e aderenza». A ciò si aggiungono il «canone triennale licenza e assistenza software gestionale comprensivo della banca dati» per «arruolamento paziente ad attività di monitoraggio aderenza terapeutica e corretto utilizzo del farmaco» e «consultazione banche dati». Ulteriori interventi riguardano l’acquisto di «poltrona con ruote, struttura in acciaio, meccanismo per regolazione altezza, seduta vari materiali», «consolle, piano di appoggio con gambe» e «notebook portatile». Gli importi del contributo ammissibile arrotondato, pari ai due terzi del costo standard, variano dai 231 euro per il piano di appoggio con gambe ai 2.191 euro previsti per il sistema gestionale.

Impiego di capitali e termine del progetto

L’impiego di capitali privati deve essere pari a un terzo del costo totale dell’investimento». Inoltre «il termine per la conclusione delle attività oggetto dei contributi non potrà superare il 31 dicembre 2024, salvo proroghe decise dall’Agenzia per la Coesione territoriale». Per ulteriori informazioni, l’Agenzia ha evidenziato che «è possibile scrivere, entro dieci giorni lavorativi prima della chiusura dei termini per la presentazione delle domande, all’indirizzo e-mail farmacierurali@agenziacoesione.gov.it».

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.