[Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica]

Lo scorso aprile si è tenuto il seminario “Il Farmacista di Prossimità”, organizzato da FarmaciaVirtuale.it, con la finalità di sottolineare l’importanza del ruolo del farmacista sul territorio mediante il supporto incondizionato alla popolazione. Come è noto, infatti, le spinte consumeristiche derivanti dal cambiamento delle abitudini e dei consumi del pubblico potrebbero nel lungo periodo concretizzarsi con un allontanamento del paziente/cliente dalla propria attività di riferimento sul territorio. Condizione che spinge inevitabilmente le diverse farmacie dislocate sul territorio a trovare soluzioni tali da poter consentire il continuo contatto e relazionamento con il proprio bacino di utenza.

Si colloca in questo quadro la presentazione in modalità “online” dell’applicazione PharmaQui, giovedì 25 giugno alle 14.30, alla pagina farmaciavirtuale.it/webinar e su tutti i social del network, organizzato da FarmciaVirtuale.it con il contributo non condizionante di Fulcri Srl, società specializzata nello sviluppo di soluzioni di comunicazione nell’ambito della farmacia. La sessione, dalla durata di un’ora, si aprirà con un’introduzione finalizzata a fare un quadro dello scenario operativo in cui la farmacia si trova ad operare, tra continuità sul territorio e relazione tra paziente e farmacista, a cura di Carlo Carmagnola, Ceo di Fulcri Srl. Sarà poi la volta di Sara Rizzi, sales & marketing manager di Fulcri Srl, con un focus sull’app PharmaQui, dove verrà mostrato il funzionamento dal lato dell’utente finale. Infine, una sessione di domande e risposte attraverso cui i partecipanti potranno interagire con i relatori ponendo i loro quesiti.

Quanto alla partecipazione, è sufficiente collegarsi alla pagina farmaciavirtuale.it/webinar giovedì 25 giugno 2020, alle 14.30. Non sarà necessario fornire email o dati di accesso: i contenuti saranno liberamente fruibili da Pc, smartphone o tablet.

© Riproduzione riservata