«La scomparsa di Francesco Giglioni, il quattordicesimo collega che perdiamo a causa del Covid-19, ci ricorda dolorosamente quanto questa epidemia sia ancora lontana dall’essere sconfitta e quanto i farmacisti siano una figura centrale nelle comunità piccole o grandi in cui operano». È il commento di Andrea Mandelli, presidente della Federazione degli ordini dei farmacisti italiani (Fofi) che ha ricordato il farmacista Francesco Giglioni, che esercitava a Marina di Pisa.

[Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica]

«Abbiamo sentito ricordare le sue tante iniziative in campo professionale, sanitario e culturale – prosegue Mandelli – ed è evidente a chiunque che la sua morte lascia un vuoto incolmabile. Il Comitato centrale della Fofi e tutti i farmacisti Italiani si uniscono nel cordoglio ai famigliari, agli amici e a tutti coloro che amavano e stimavano Francesco».

Lo scorso aprile la stessa Fofi aveva dato notizia della scomparsa di altri due farmacisti colpiti da covid-19, portando così a 13 il numero dei colleghi scomparsi a causa dell’epidemia. Si trattava di Angela Casotti, farmacista a Fidenza (PR) dove era nata, e Mauro Toccaceli, socio titolare di una farmacia di Limbiate (MI).

© Riproduzione riservata