Lo scorso maggio Teva Italia aveva fatto sapere di aver avviato un progetto formativo interamente dedicato ai farmacisti per supportare i pazienti latto-intolleranti. Ciò mediante l’erogazione di un corso online della durata di 12 mesi destinato a 3mila farmacisti dislocati sul territorio italiano. Visto l’interesse suscitato dall’iniziativa, FarmaciaVirtuale.it ha intervistato Giordana Cortinovis, Associate Director Marketing GX&OTC.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Da quale riflessione è scaturita la necessità di avviare un progetto di formazione per i farmacisti?

I farmacisti rappresentano ormai il primo presidio sanitario a livello territoriale e stanno crescendo nel loro ruolo socio-sanitario. L’intolleranza al lattosio è sempre più diffusa e c’è ancora molta confusione sui possibili sintomi e su come conviverci. Questo progetto va quindi nella direzione di permettere ai farmacisti di fornire un servizio che va incontro ai bisogni dei pazienti e aggiornato in base agli studi più recenti.

Quale è il valore aggiunto che i farmacisti possono conferire al paziente mediante un’opportuna formazione?

I farmacisti, grazie a un’opportuna formazione, possono gestire in modo più completo le richieste del paziente e fornire i giusti consigli per la prevenzione, incentrando sempre di più la loro comunicazione sul tema salute.

Quale è l’effetto di un progetto formativo sull’empowerment dei farmacisti territoriali?

I farmacisti territoriali sono quindi equipaggiati per una gestione del paziente a 360° e questo gli permette di rinforzare la fiducia dei pazienti nella farmacia come presidio di salute, nonché la loro fidelizzazione.

Il progetto formativo potrebbe essere esteso anche ad altri ambiti che vadano oltre la parte tecnico-scientifica?

In quanto azienda riconosciuta leader nel mondo farmaceutico e lavorando insieme a un’associazione d’eccellenza come AILI in ambito di intolleranza al lattosio, privilegiamo la sponsorizzazione di progetti a taglio tecnico-scientifico.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.