Martedì 7 settembre 2021 è stato istituito presso il ministero della Salute un tavolo con l’obiettivo di affrontare le tematiche relative alla sicurezza degli integratori alimentari. Lo ha fatto sapere lo stesso dicastero, il quale ha reso noto che la finalità principale sarà di tutelare la salute dei cittadini. Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, ha aggiunto che «il tavolo coinvolgerà direttamente le associazioni di categoria» e «sarà presieduto dal direttore generale della Direzione generale Igiene, Sicurezza alimenti e Nutrizione, dottor Massimo Casciello, e coordinato dalla dottoressa Valeria di Giorgi Gerevini, Direttore dell’ufficio Alimenti particolari, integratori e nuovi alimenti». Inoltre «il gruppo di lavoro – ha evidenziato Costa – avrà l’obiettivo di tutelare la salute dei cittadini, affrontando e risolvendo le problematiche aperte e quelle che si solleveranno in materia, proponendo un approccio comune e proporzionato».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Attenzione costante del Ministero

Sulle motivazioni che hanno portato all’apertura di un tavolo sugli integratori alimentari, Costa ha sottolineato che «questa tipologia di prodotti necessita di un monitoraggio particolare, per questo l’attenzione del Ministero è costante e cresciuta nel tempo. Dal 2002, dopo l’emanazione della direttiva europea, l’Italia è impegnata ad assicurare il massimo livello di sicurezza possibile degli integratori, considerando che negli anni sono diventati sempre più importanti per gli italiani, con un aumento dei consumi stimabile nell’ultimo anno in oltre 3.5 miliardi di euro. Il tavolo tecnico, dunque, rappresenterà un’opportunità ulteriore di controllo, approfondimento, aggiornamento e garanzia del cittadino, affinché sia protetto, informato e consapevole».

Soddisfazione di Federsalus

«Federsalus accoglie con grande sostegno l’annuncio del sottosegretario Andrea Costa, con il quale ha già avuto modo di confrontarsi in passato, circa l’istituzione di un tavolo tecnico permanente sugli integratori alimentari presso il ministero della Salute. Siamo pronti e ben lieti di mettere a disposizione la nostra esperienza e conoscenza tecnica in materia di integratori alimentari». Sono le parole di Germano Scarpa, presidente della sigla in rappresentanza della filiera, il quale ha ricordato che «un tavolo tecnico, con l’obiettivo di accrescere la salute dei cittadini e di implementare la corretta conoscenza e gli scopi salutistici degli integratori alimentari, è uno strumento ad oggi fondamentale per il settore, per i consumatori che sempre di più affidano il proprio benessere agli integratori e per il consolidamento e riconoscibilità di un comparto che rappresenta oggi una delle eccellenze del nostro paese».

Novellino (UniCattolica): «Riportare gli integratori alimentari in farmacia»

Lo scorso 31 luglio, Ettore Novellino, docente dell’Università Cattolica di Roma e direttore onorario del Centro interdipartimentale di ricerca in farmacoeconomia e farmacoutilizzazione (Cirff), in un’intervista a FarmaciaVirtuale.it aveva commnentato l’attuale scenario della farmacia, mostrando quale sia, a suo avviso, la strada da intraprendere affinché il canale riconquisti le quote di mercato perse negli ultimi anni. Ciò evidenziando che se gli integratori acquisiscono elevata qualità e provata efficacia possono diventare farmaci per il mantenimento dello stato di benessere e come tali tornare nelle piene disponibilità del farmacista.

L’intervista integrale

© Riproduzione riservata



Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.