“Farmacia unita per la ripresa dell’assistenza sanitaria” è il tema centrale che guiderà l’ottantesima edizione del “World congress of pharmacy and pharmaceutical sciences” organizzato dalla Fip. L’evento si svolge a Siviglia, dal 18 al 22 settembre 2022, presso il Fibes conference and exhibition centre. «In questo momento critico – dichiara la Federazione -, in cui le sfide presentate dalla pandemia di Covid-19 sono ancora attuali e impresse nella mente degli operatori sanitari, dobbiamo cogliere l’occasione per creare piani più completi per gestire meglio le crisi legate alla salute che potrebbero presentarsi all’orizzonte. Diverse caratteristiche della pandemia possono fungere da utili trampolini di lancio per sviluppare piani più efficienti per future emergenze e accelerare il cambiamento nei nostri sistemi sanitari. È nostra responsabilità rivedere le esperienze condivise e cercare soluzioni per promuovere il benessere delle comunità globali. Nel creare “la nuova normalità”, la farmacia unita può contribuire alla ripresa dei nostri sistemi sanitari basandosi sugli sviluppi e le innovazioni degli ultimi due anni».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Ripartire dalle lezioni del Covid

Il focus sulla ripartenza dopo la pandemia è declinato in tre macro-aree che saranno oggetto dei vari interventi previsti al congresso della Fip. La prima è l’importanza di non sprecare le lezioni apprese da una crisi, ma farne tesoro per essere pronti ad affrontare situazioni analoghe in futuro. In particolare, la Federazione sottolinea il ruolo fondamentale del continuare a sviluppare strumenti come la telemedicina, che si è rivelata preziosa per affrontare la pandemia. Il secondo tema è la lotta alla disinformazione e alla diffusione di notizie false, che minano i progressi fatti dalla scienza e mettono in discussione le evidenze scientifiche. La terza area riguarda l’etica. «I sistemi sanitari in molti paesi – dichiara la Fip a questo proposito – hanno affrontato la sfida di contenere la diffusione di Covid-19 e mitigare le sue diverse conseguenze. La malattia ha presentato molte questioni etiche, sia in sé sia nei metodi utilizzati per la sua gestione. Sebbene i principi etici in base ai quali opera l’assistenza sanitaria siano universali, una comprensione approfondita delle difficoltà etiche poste richiede la considerazione di fattori contestuali, sociali e culturali».

Il programma del congresso

Diversi argomenti saranno oggetto del Fip World Congress 2022. La mattina della prima giornata, 18 settembre, sarà dedicata al tema della leadership e alla presentazione della farmacia nel paese ospitante, la Spagna. Nel pomeriggio si terrà la cerimonia di apertura. Il 19 settembre il focus sarà sulla ripartenza della farmacia in una ricca sessione plenaria con numerosi interventi. Tra gli altri argomenti della giornata, si parlerà di barriere nell’assistenza farmaceutica, sviluppo della digital health, automedicazione, integrazione della farmacia di comunità nell’assistenza primaria e responsabilità sociale. Il 20 settembre si tornerà sul tema della leadership con particolare riferimento ai tempi di crisi. In altre sessioni della giornata si approfondiranno i temi dell’antibiotico resistenza, delle ripercussioni della pandemia sulla salute mentale, dell’inclusione, della carenza di farmaci, del ruolo umanitario della farmacia e altro ancora. Il 21 settembre si aprirà con una sessione plenaria dedicata all’evoluzione post-pandemica della digital health. Saranno poi proposte sessioni dedicate ai vaccini, alla comunicazione e agli sviluppi dell’intelligenza artificiale nell’ambito della farmacia.

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.