«I componenti del consiglio direttivo di Federfarma Molise, riunito in videoconferenza in maniera permanente, viste le ultime notizie sulla problematica mascherine, non condividendo ciò che i media stanno portando avanti in maniera molto faziosa e poco realistica, decidono di donare e di invitare tutti gli associati a donare le mascherine chirurgiche che sono presenti attualmente in farmacia ad associazioni meritevoli dei propri comuni o al comune stesso». È quanto rende noto Federfarma Molise, in merito alle problematiche occorse nei giorni appena trascorsi, relative ad alcune problematiche relative alla distribuzione di mascherine sul territorio dalla parte delle farmacie.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

«Nel contempo – si legge nella nota -, lo stesso direttivo regionale di Federfarma Molise, esprime la volontà e la disponibilità alla distribuzione sistematica delle mascherine senza appannaggio o remunerazione, quindi in forma totalmente gratuita, mascherine che la Protezione Civile vorrà fornire alla popolazione, in un territorio difficile orograficamente, ma con la presenza delle farmacie che con la loro capillarità, specialmente quelle rurali, sono spesso unico presidio sanitario nei piccolissimi borghi collinari e montani, avendo dimostrato anche in questa emergenza, e non solo in questa, di essere sempre pronte e reattive nel rispondere alle richieste sia della popolazione sia della parte pubblica, mai facendo pesare la loro indispensabile utilità per la salute ed il benessere della popolazione».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.