credifarmaGiungono dal presidente di Federfarma Napoli, Michele Di Iorio, rassicurazioni sulla situazione patrimoniale di Credifarma. “In questi ultimi giorni – scrive in una nota Di Iorio – alcune agenzie di stampa hanno diffuso, evitando di contestualizzare i fatti, notizie molto allarmanti, peraltro superate dall’attualità, sulla capacità di Credifarma di continuare ad erogare le anticipazioni delle notule SS.NN ai titolari di Farmacia. Tali informazioni, amplificate da un disinformato e talvolta malevolo passaparola, hanno generato molte preoccupazioni in tanti colleghi, i quali hanno, o stanno già ipotizzando, di trasferirsi ad altre finanziarie che possano garantire la continuità delle anticipazioni”.

Di Iorio prova a fare chiarezza sull’argomento. “La continuità dell’erogazione degli anticipi mensili – continua il presidente di Federfarma Napoli – è garantita certamente fino alla metà del 2015; il Presidente Racca ha coinvolto le banche socie di Credifarma in una serie di serrati ragionamenti utili a chiarire la citata situazione patrimoniale entro la fine di gennaio, indicando le opzioni risolutive e raccogliendo risposte sostanzialmente confortanti che andranno ratificate entro tale data.
Per quanto concerne Federfarma Campania, garantisco l’impegno sindacale, condiviso con le Associazioni provinciali che assicureranno tutto il supporto negoziale e si impegneranno ad impedire l’isolamento finanziario di qualunque collega”.

Il presidente Di Iorio chiama la categoria dei farmacisti all’unità. “Le criticità serie si affrontano con la serietà dei dirigenti – spiega – ma si sconfiggono con la composta ragionevolezza dei titolari di Farmacia i quali, prima di intraprendere iniziative isolate, devono ricordarsi di confrontarsi e poi di aggiornarsi con le rispettive Associazioni Provinciali di appartenenza che, da sempre, hanno difeso dignità ed interessi dei propri iscritti.
Ho inteso inviare tale nota al fine di denunciare illazioni e polemiche strumentali, dissipando le paure ed al fine di esaltare l’orgoglio associativo che, rendendoci uniti, esalta la forza della categoria, garantendo anche la libertà della farmacia campana”.

© Riproduzione riservata