«Desideriamo informarvi che stiamo seguendo costantemente l’evolversi della situazione di emergenza mondiale del Covid-19 e, alla luce del progredire dello stato di crisi, stiamo seriamente prendendo in considerazione l’idea di posticipare ulteriormente la manifestazione precedentemente programmata dal 22 al 24 maggio». È quanto evidenziano in una nota gli organizzatori di Cosmofarma, evento nazionale di riferimento per il mondo della farmacia che ogni anno vede la presenza di migliaia di farmacisti italiani. «Ci tenevamo a tenervi aggiornati in tempo reale – puntualizzano gli organizzatori – e sarà comunque nostra premura informarvi tutti sulle modifiche legate all’evento non appena queste dovessero essere ufficiali. Vi preghiamo di considerare come valide solo le informazioni provenienti dai nostri canali ufficiali».

[Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica]

Dunque, il saluto ai professionisti operanti sul territorio: «Un caro ed affettuoso saluto a tutti e, naturalmente, un grande ringraziamento a tutti i farmacisti che, in questo momento più che mai, stanno dando dimostrazione di grande professionalità e abnegazione».

In un’intervista rilasciata a FarmaciaVirtuale.it lo scorso febbraio, Roberto Valente, dirigente di Cosmofarma, aveva illustrato le ragioni della scelta di puntare sulla formazione per l’edizione 2020. «Quando pensiamo alla formazione – aveva spiegato il dirigente – pensiamo alla crescita professionale del farmacista. Una formazione che non si limiti alle conoscenze tecniche, che sono date per scontate: in un contesto in cui il mercato sta cambiando velocemente, il farmacista ha bisogno anche di altri strumenti. E soprattutto, dal nostro punto di vista, ha bisogno di competenze non solo pratiche ma legate ai valori, alle relazioni umane».

© Riproduzione riservata