«Sono favorevole o non sono favorevole» al nuovo rinnovo contrattuale e «se, per dare forza alla contrattazione, fosse organizzato uno sciopero con manifestazione, tu intendi partecipare o no?». Sono le domande del sondaggio che il Movimento nazionale liberi farmacisti (Mnlf) ha lanciato sulle proprie pagine social, con l’obiettivo di raccogliere dati utili ad esplorare il terreno in direzione di eventuali iniziative in merito. Per l’occasione, la sigla rende noto che «il sondaggio si rivolge ai circa 3.000 colleghi che giornalmente interagiscono con la pagina Facebook del Mnlf e condiviso su altri 10 gruppi compresi gli studenti universitari». In questo senso, «l’iniziativa – sottolinea il Mnlf – intende dare un supporto alle organizzazioni sindacali impegnate nel rinnovo del contratto».

Come è noto, il Contratto collettivo nazionale di lavoro dei dipendenti da farmacia privata è allo stallo da più anni, quasi sette per la precisione. Nonostante le sollecitazioni giunte dalle varie sigle sindacali, tuttavia, allo stato non si conoscono le tempistiche relative al futuro rinnovo. Solo lo scorso giugno si è svolto a Roma l’incontro tra Federazione degli ordini dei farmacisti italiani (Fofi) e farmacisti non titolari. «Nell’incontro – aveva sottolineato una nota della Fofi – sono stati affrontati i principali nodi al centro della contrattazione rinnovo del contratto di lavoro delle farmacie, così come il contrasto dell’abusivismo professionale, la formazione continua, i nuovi sbocchi occupazionali per il farmacista e alcune delle tematiche previdenziali. Al termine della mattinata di lavori è stato deciso di proseguire questo proficuo confronto volto all’individuazione e alla risoluzione delle attuali criticità».

© Riproduzione riservata