Le farmacie appartenenti al network Aphhega, nei mesi di giugno, settembre e ottobre, scenderanno in campo a sostegno della salute delle donne. Ciò attraverso la somministrazione di screening, consulenze e trattamenti specifici per le donne di tutte le età, nelle farmacie dislocate su tutto il territorio nazionale. A darne notizia è la stessa rete di farmacie indipendenti, la quale evidenzia che «la campagna prevede la distribuzione di materiale informativo relativo a diversi aspetti di salute della donna (fertilità, gravidanza, menopausa e altri)». Non solo. A partire dal 2020, infatti, le farmacie potenzieranno il loro servizio grazie alla presenza di un ginecologo, dando la possibilità di «effettuare test diagnostici (pap test e mammografie) a tariffe agevolate, in centri specializzati convenzionati».

«Dai nostri dati – commenta Alessandro Orano, direttore di Alphega Farmacia – il 75% delle donne che visita una farmacia Alphega richiede consigli e in generale il 65% dei pazienti che entrano in farmacia sono donne. Il network Alphega, presente su tutto il territorio nazionale, ha l’obiettivo di diventare un punto di riferimento per le donne e il loro benessere, in tutte le fasi della vita, a partire dall’adolescenza, nel periodo pre e post gravidanza e nella delicata fase della menopausa. Il farmacista svolge infatti un ruolo chiave in termini di consulenza professionale alle pazienti. I farmacisti Alphega hanno già dimostrato di essere vicini ai temi legati al benessere femminile durante la campagna di sensibilizzazione per il tumore al seno, lo scorso anno, al fianco di AIRC, e hanno accolto con entusiasmo questa ulteriore opportunità».

L’iniziativa di Alphega Farmacia in favore delle donne non è la prima in tal senso. Nell’ottobre del 2018 aveva proposto la “Campagna del Nastro Rosa”, ribadendo l’impegno nella lotta al tumore al seno. Per l’occasione i farmacisti avevano distribuito materiale informativo e spillette simbolo della campagna, a fronte di una donazione minima di 2 euro. Altra iniziativa, ai fini della prevenzione di tutti gli utenti, era stata avviata nel 2018 in concomitanza con la Giornata mondiale contro il fumo. In tal caso la rete di farmacie aveva avviato un servizio di misurazione dell’età polmonare destinato a fumatori, ex fumatori e coloro con difficoltà respiratorie o a contatto con polveri sottili, mediante il supporto dei farmacisti i quali avevano eseguito il test fornendo indicazioni e consigli sull’adozione di stili di vita sani e migliorare la propria salute polmonare.

© Riproduzione riservata