alphega farmaciaSi svolgerà dal 1 al 31 ottobre 2018 l’iniziativa “Campagna del Nastro Rosa”, nell’ambito del mese della sensibilizzazione del tumore al seno, curata dal network di farmacie indipendenti Alphega, in partnership con AIRC, Associazione italiana per la ricerca sul cancro.
«Il cancro al seno – si legge in una nota – colpisce 1 donna su 8 nell’arco della vita ed è il tumore più frequente nel sesso femminile. Si stima che in Italia in un anno vengano colpite circa 50.000 donne. La sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi è in costante aumento: negli ultimi 20 anni è passata dall’81% all’87%». AIRC, tra i principali finanziatori indipendenti della ricerca oncologica italiana, ha devoluto negli ultimi 5 anni circa 50 milioni di euro, per contribuire alla battaglia contro il tumore al seno, favorendo importanti progressi nella prevenzione, nella diagnosi e nella cura.

In segno di vicinanza all’AIRC, Alphega proporrà nelle proprie farmacie una campagna di informazione e sensibilizzazione al fine di aumentare la consapevolezza di una corretta prevenzione del tumore al seno, che comprende la diagnosi precoce. Pertanto le farmacie Alphega distribuiranno materiale informativo e le spillette simbolo della campagna a fronte di una donazione minima di 2 euro.

Alessandro Orano, Direttore di Alphega Farmacia, ha espresso la propria soddisfazione per l’iniziativa ribadendo che «le farmacie sono il primo presidio di salute per i cittadini e le farmacie Alphega sono in prima linea per consulenza e prevenzione, pertanto siamo molto felici quest’anno di poter collaborare con un’associazione importante come AIRC nella lotta e prevenzione del tumore al seno».

«Da oltre 50 anni AIRC sostiene la ricerca sul cancro, diffonde l’informazione scientifica e sensibilizza i cittadini sull’importanza della prevenzione», spiega Niccolò Contucci, Direttore Generale dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. «Ad Alphega Farmacia – aggiunge – va il nostro ringraziamento per aver deciso di sostenerci in questa missione, diffondendo i nostri messaggi ad un pubblico ancora più vasto e consentendogli di dare il proprio importante contributo alla battaglia contro il cancro».

© Riproduzione riservata