alimenti-senza-glutineCome riportato da FarmaciaVirtuale.it ai propri lettori, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 28 agosto 2018 il decreto ministeriale del 10 agosto in materia di norme per la protezione dei soggetti malati di celiachia, con l’obiettivo di uniformare le modalità di erogazione a carico del Ssn degli alimenti per celiaci sul territorio nazionale, ciò attraverso l’aggiornamento del Registro nazionale degli alimenti speciali senza glutine, destinati a persone celiache.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Secondo quanto comunicato da Federfarma in una nota, «il ministero della Salute con nota prot. 1013 del 10 gennaio 2019 indirizzata ai soli Assessorati alla Sanità ed alle Province Autonome, informa del ricorso al Tar presentato dalla ditta ICA Srl contro il Decreto 10 agosto 2018 nella parte in cui all’articolo 2 esclude dal Registro nazionale alcune categorie di alimenti, in particolare quelli appartenenti alla tipologia prodotta dalla ricorrente (secondi panati di carne)». Per questo motivo, il Ministero, «a seguito dell’Ordinanza n. 07581/2018 con la quale il TAR ordinava “la sospensione degli atti impugnati in parte qua fino all’udienza del 12 febbraio 2019”», dopo aver acquisito il parere legale del proprio Ufficio legislativo, «invita le Regioni e Provincie Autonome, fino al 12 febbraio 2019, ai fini dell’erogabilità gratuita a carico del SSN dei alimenti senza glutine specificamente formulati per i celiaci, a sospendere l’efficacia del D.M. 10 agosto 2018, limitatamente all’articolo 2». Ciò «utilizzando il Registro Nazionale previgente alla data del 24 ottobre 2018, fermi restando i nuovi limiti massimi di spesa mensile che non sono stati oggetto di ricorso». Ne consegue che, come riportato, le Regioni potranno erogare i prodotti senza glutine tenendo conto del Registro Nazionale previgente alla data del 24 ottobre 2018, ciò fino alla data del 12 febbraio 2019.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.