Walgreens ha deciso di ampliare il proprio servizio Find Care, piattaforma lanciata nel mese di luglio del 2018, che consente di trovare in modo semplice e immediato le cure di cui si ha bisogno sul territorio, nonché di gestire in modo innovativo le patologie. Ad un anno di distanza, il gruppo proprietario di una delle principali catene di farmacie degli Stati Uniti ha deciso di incrementare l’offerta, includendo servizi per persone affette da malattie croniche come diabete, asma e patologie che coinvolgono i polmoni.

«L’obiettivo – secondo quanto riferito da Business Wire – è di andare incontro alle esigenze di circa 30 milioni di adulti americani che convivono con diabeti di tipo 1 e 2, 25 milioni di bambini e adulti che soffrono d’asma e più di 15 milioni di adulti che soffrono di broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO)». Walgreens ha infatti aggiunto alla propria piattaforma digitale i device firmati dalle aziende specializzate Dexcom e Propeller Health.

«Le nostre ricerche – ha spiegato Giovanni Monti, vice-presidente e direttore della divisione innovazione presso il colosso americano – continuano a dimostrare che i clienti desiderano nuovi, convenienti e semplici modi per comprendere in che modo devono affrontare le loro cure. Walgreens Find Care è in grado di aiutarli a migliorare il loro stato di salute grazie a soluzioni accurate e verificate. Siamo convinti che integrare apparecchiature mediche connesse, terapie digitali e l’esperienza delle farmacie sia in grado di sostenere ciascun individuo nella ricerca di una migliore gestione delle patologie croniche. E possa al contempo anche diminuire i costi complessivi delle terapie».

Sulla piattaforma di Walgreens, ad esempio, «i pazienti diabetici possono monitorare la propria situazione grazie al Dexcom G6 Continuous Glucose Monitoring (CGM) System. Quest’ultimo utilizza un piccolo sensore che misura continuativamente il livello di glucosio e invia dati in modalità wireless ad un display attraverso un trasmettitore. Il che fornisce ai malati una panoramica in tempo reale, senza più necessità di pungere il polpastrello. È inoltre possibile inviare i dati ai membri della propria famiglia o ai professionisti della salute».

© Riproduzione riservata