vendita-online-di-farmaci«Sebbene la vendita online di medicinali con obbligo di prescrizione sia disciplinata dalla direttiva europea 2001/83/EC, la legislazione in materia di classificazione dei farmaci e sulle stesse prescrizioni mediche varia tra i diversi Stati membri dell’Ue». A spiegarlo è Lieve Wierinck, deputata europea belga del gruppo Alleanza dei democratici e dei liberali (Alde). Secondo la parlamentare, infatti, all’interno dell’Unione «coesistono due visioni divergenti. La prima è quella di matrice scandinava, secondo la quale la vendita su Internet dovrebbe essere possibile a condizione che le farmacie online non effettuino attività commerciali anche in altri Paesi membri. La seconda, condivisa da molte nazioni, alle quali di recente si è aggiunta anche la Germania, ritiene che le cessioni online di medicinali non debbano essere consentite se essi sono soggetti a prescrizione medica nello Stato di destinazione». Tutto ciò, secondo Wierinck, «fa crescere dei timori in merito alla salute e alla sicurezza dei pazienti, ma anche per quanto riguarda la salvaguardia di una concorrenza sana tra le farmacie territoriali e quelle online». La deputata europea ha quindi avanzato la propria richiesta all’organismo esecutivo dell’Unione europea: «La Commissione si sta interessando o meno all’eventualità di introdurre un sistema, uniforme a livello europeo, che consenta l’autenticazione delle prescrizioni elettroniche?».
Come riferito ai propri lettori da FarmaciaVirtuale.it, in Italia, ad aprile 2018, a tre anni dall’avvio della vendita online di farmaci Sop e Otc (quindi senza obbligo di prescrizione), erano 652 gli esercizi che hanno ricevuto l’autorizzazione alla vendita online di farmaci Sop e Otc: si trattava di 551 farmacie e 101 parafarmacie. A concedere il via livera all’attività telematica sono la Regione o provincia autonoma o le altre autorità competenti. Gli esercizi autorizzati sono contraddistinti da un bollino che consente ai pazienti di distinguere le farmacie vere da quelle false. FarmaciaVirtuale.it fornirà a breve un aggiornamento puntuale sullo stato nel primo semestre 2018.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.