vendita di farmaci onlineAd oltre tre anni di distanza dall’entrata in vigore della norma che consente alle farmacie e alle parafarmacie italiane di vendere online farmaci Sop e Otc, il numero totale di esercizi che ha deciso di avviare il business telematico è pari a 712, di cui 596 farmacie e 116 parafarmacie.
L’ultimo rilevamento effettuato da FarmaciaVirtuale.it, alla fine del mese di luglio del 2018, aveva indicato invece un totale di 692 esercizi: 579 farmacie autorizzate e 113 parafarmacie. Come sempre accaduto in precedenza, la regione che risulta in testa alla classifica è il Piemonte, con un totale di 104 esercizi (89 farmacie e 15 parafarmacie). Segue al secondo posto – e ormai a poca distanza – la Lombardia con 100 (91 + 9), mentre il terzo gradino del podio è occupato dalla Campania con 88 (76 + 12). Quarto posto per l’Emilia-Romagna, che raggiunge quota 67 (54 + 13). Seguono quindi il Lazio con 59 (49 + 10), il Veneto con 48 (42 + 6), la Puglia con 43 (27 + 16), la Sicilia con 39 (35 à 4) e la Toscana con 37 (34 + 3). Tutte le altre regioni non raggiungono quota 30 tra farmacie e parafarmacie autorizzate. In particolare, agli ultimi posti risultano la provincia autonoma di Trento, con una sola farmacia e il Molise, nella medesima situazione. Di poco migliori i dati di Valle d’Aosta (2 farmacie), provincia autonoma di Bolzano (3 farmacie), Basilicata (4 farmacie e una parafarmacia), Calabria (5 + 2) e Friuli Venezia Giulia (5 + 3). Sopra quota 10 la Liguria e l’Umbria, con 12 esercizi (9 + 3 in entrambi i casi) e l’Abruzzo (13, di cui 9 farmacie e 4 parafarmacie). In posizione intermedia la Sardegna, con 21 esercizi autorizzati (17 + 4) e le Marche con 22 (17 + 5). Rispetto al rilevamento di fine luglio, dunque, l’aumento è di 20 esercizi in tutto. Benché senza una vera e propria “esplosione”, perciò, il business tramite Internet continua ad attirare nuovi titolari.

© Riproduzione riservata