Non solo farmaci, e non solo i numerosi servizi che, ormai da tempo, vengono proposti alla clientela. La catena di farmacie americane Walgreens e la CVS Health hanno deciso di lanciare nuovi programmi-pilota in materia dentaria. Nel caso della CVS, l’esperimento è stato avviato assieme alla start up SmileDirectClub, e consentirà ai pazienti di poter usufruire di cure dentarie all’interno di sei negozi, a cominciare da un primo in Florida.
A dare notizia è l’emittente americana CNBC, che sottolinea come si tratti «di esperimenti di piccola taglia per due catene che possono vantare, ciascuna, circa 10.000 punti vendita. Tuttavia, la scelta indica in che modo esse stiano immaginando di attirare nuovi clienti». L’analisi sottolinea in questo senso il fatto che «un numero sempre maggiore di persone acquisti online, il che impone uno sforzo di creatività. Walgreens si è già lanciata in questo senso con, ad esempio, la partnership avviata con FedEx». Allo stesso modo, CVS ha concluso nello scorso mese di novembre un’operazione da circa 70 miliardi di dollari al fine di acquisire la compagnia di assicurazioni specializzata nel settore salute Aetna. «Si tratta di tentativi di diversificare il business», ha confermato un analista alla tv statunitense.

La collaborazione tra CVS e SmileDirectClub consentirà ai clienti, ad esempio, di poter effettuare una scansione tridimensionale in vista dell’uso di apparecchi ortodontici. Da parte sua, la CVS ha fatto sapere di essere continuamente al lavoro al fine di rendere le cure più semplici e convenienti per i propri clienti: «È per questa ragione che continuiamo a testare nuove partnership nuovi programmi». Per quanto riguarda il particolare Walgreens, la CNBC riferisce che il mese scorso è stata aperto un locale assieme alla Aspen Dental all’interno di una farmacia della città di Palatka. Aprire uno studio dentistico, che consente di effettuare tutto, dalla pulizia fino alle corone, secondo il dirigente del gruppo Pat Carroll «si sposa perfettamente con la nostra strategia». Il tutto con l’obiettivo di puntare, in particolare, ad una specifica categoria di clienti: i senior. Questi ultimi, infatti, spesso sono costretti a sborsare cifre non indifferenti delle cure dentarie: «Le assicurazioni stanno cominciando ad offrire migliori coperture in questo senso – conclude l’emittente -. E con più persone che sottoscriveranno le polizze, secondo i dirigenti di Walgreens sarà più facile intercettare pazienti che necessitano di un dentista tra coloro che si recano nelle farmacie per comprare i medicinali di cui hanno bisogno».

© Riproduzione riservata