250 milioni di euro in collaborazioni contro le malattie infettive di persone e animali, aumento degli investimenti nell’innovazione sanitaria contro le malattie non trasmissibili in tutto il mondo, con ampliamento dell’accesso all’assistenza sanitaria per 50 milioni di persone nelle comunità più deboli. Sono i punti cardine della strategia di Boehringer Ingelheim in materia di sviluppo sostenibile per migliorare l’accesso alle cure a 50 milioni di persone nelle comunità fragili entro il 2030. È quanto emerso a margine del World Health Summit 2021 di Berlino, uno dei forum strategici più importanti al mondo per la salute globale.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Approccio su forza e valore delle collaborazioni

«Proseguendo un percorso iniziato oltre 135 anni fa, Boehringer Ingelheim rinnova il suo impegno nel dare risposte concrete ai bisogni sanitari non ancora soddisfatti, proponendosi obiettivi ambiziosi per affrontare le sfide sanitarie globali. L’approccio strategico si concentra anche sulla forza e sul valore delle collaborazioni e sui progetti di partenariato di lungo periodo, elementi indispensabili per contribuire al raggiungimento di un futuro più sano e sostenibile per la società» evidenzia l’azienda. Ciò sarà possibile «ampliando l’accesso all’assistenza sanitaria per le malattie non trasmissibili per 50 milioni di persone nelle comunità fragili», «investendo 250 milioni di euro in progetti di partenariato e collaborazioni per combattere le malattie infettive di persone e animali», «aumentando gli investimenti a 35 miliardi di euro in innovazione per la salute, per fronteggiare le malattie non trasmissibili (Ncd) entro il 2030» e «supportando iniziative per affrontare sfide significative come la lotta alla rabbia e alla tripanosomiasi animale africana, così come continuare a progredire nell’ambito della parassitologia, ponendo eguale attenzione all’efficacia e agli aspetti ambientali».

L’impegno per trasformare la vita delle persone

Hubertus von Baumbach, Chairman del Board of managing directors di Boehringer Ingelheim, ha evidenziato che «da generazioni, il nostro impegno non è stato solo quello di migliorare la salute, ma ancora di più: aspiriamo a trasformare la vita delle persone. La necessità di un approccio olistico per affrontare la stretta connessione tra uomo, animali e ambiente non è mai stata così evidente. Ed è proprio grazie a questo approccio, che rappresenta una nostra peculiarità, che possiamo portare un contributo tangibile per un futuro più sano e più sostenibile». Secondo Carinne Brouillon, Head of Human Pharma e membro del Board of managing directors di Boehringer Ingelheim, «More Health è il nostro approccio unico per rispondere alle esigenze di salute di persone, animali e ambiente. Testimonia la peculiarità del nostro lavoro e sottolinea la nostra ambizione, per quanto riguarda Human Pharma, di migliorare significativamente la vita dei pazienti fornendo soluzioni innovative in ambito sanitario. Per questo motivo collaboriamo con diversi partner in tutto il mondo».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.