«La farmacia italiana dovrà affrontare nel corso del 2019 una serie di sfide complesse ed è fondamentale che le Istituzioni e la Politica siano consapevoli dell’importanza del servizio offerto alla popolazione, ma anche delle difficoltà che comporta il nostro impegno quotidiano a favore dei cittadini su tutto il territorio nazionale, anche nei contesti più critici, come le periferie urbane degradate o i piccoli paesi privi di servizi essenziali». Sono queste le parole di apertura dell’invito di Marco Cossolo, presidente di Federfarma, in favore dei farmacisti titolari di farmacia, alla partecipazione agli Stati generali della farmacia italiana. La giornata, giunta alla seconda edizione in seno all’attuale dirigenza, si svolgerà a Roma giovedì 28 febbraio 2019, presso l’Hotel Rome Cavalieri, Salone dei Cavalieri, in via A. Cadlolo 101 a Roma.

«L’incontro è finalizzato – spiega Federfarma – a condividere con le altre organizzazioni del settore e a presentare alle forze politiche le proposte della categoria per valorizzare il ruolo della farmacia, dando continuità all’opera di sensibilizzazione nei confronti della politica e delle Istituzioni avviata con la prima edizione». In tal senso, «la manifestazione, proprio per la sua natura di occasione di confronto e di proposta, sarà basata su due distinte sessioni di lavoro: una, incentrata su un dibattito interno, per la condivisione dei temi vitali per il futuro della farmacia all’interno della filiera, elaborati da appositi tavoli di lavoro prima della manifestazione, e uno dedicato al confronto con gli esponenti politici, ai quali Federfarma chiederà impegni concreti sulle proprie proposte».

© Riproduzione riservata