«I cittadini del Lazio potranno effettuare test sierologici e tamponi antigenici direttamente in farmacia. Questo nuovo, fondamentale servizio, offerto alla popolazione in un momento così delicato, è frutto di un accordo con la Regione che prevede anche che le farmacie vengano inserite nella rete di sorveglianza sanitaria regionale. Un passo avanti importantissimo per limitare la diffusione del Covid». È il commento di Andrea Cicconetti, presidente di Federfarma Roma, il quale esprime soddisfazione in merito all’accordo regionale che prevede il coinvolgimento della rete delle farmacie territoriali a supporto dell’operazione di screening.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Farmacie che lo chiederanno potranno svolgere test nei loro locali

«Tutte le farmacie che lo chiederanno – evidenzia Cicconetti – potranno effettuare direttamente nei loro locali i test per verificare rapidamente l’eventuale presenza del SARS-CoV-2 a prezzi calmierati per i cittadini (22 euro per i tamponi e 20 per i test sierologici). Ma fondamentale è l’inserimento delle farmacie nella rete di sorveglianza della Regione: i nostri farmacisti potranno infatti, una volta effettuato il test, comunicare il risultato direttamente alla Regione e, in caso di positività, avviare il protocollo di sicurezza con allerta al medico di Medicina Generale, il quale potrà effettuare la prescrizione per il tampone molecolare presso i drive in. Il farmacista potrà inoltre rilasciare una ricevuta di positività o di negatività al cittadino. Le farmacie avranno dunque un ruolo fondamentale nella prevenzione e nella segnalazione dei positivi asintomatici».

Passo avanti fondamentale

«Si tratta – conclude Cicconetti – di un passo avanti fondamentale per limitare il più possibile la diffusione del Covid, soprattutto in previsione del termine del lockdown e del riavvio di tutte le attività. Un sentito grazie al Governatore Zingaretti, all’Assessore alla sanità D’Amato e al loro staff che, ancora una volta, hanno creduto nell’importanza della rete territoriale e sociale delle farmacie».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.