Grazie ad un accordo di partnership distributiva tra Cgm PharmaOne, divisione di CompuGroup Medical, presente nelle farmacie con il software gestionale Wingesfar, e la società Gpi Spa, quotata su Mta e punto di riferimento nel mercato della sanità e del sociale, le soluzioni di automazione per farmacie Riedl Phasys da oggi avranno una marcia in più su tutto il territorio italiano. A dare notizia dell’accordo le stesse aziende, le quali spiegano che «grazie alla nuova partnership, la sofisticata tecnologia Riedl è a disposizione delle migliaia di farmacie attrezzate con il software gestionale Wingesfar e può beneficiare di un efficace collegamento tra magazzino e sistema informatico della farmacia, con soluzioni avanzate, quali il collegamento wireless delle parti in movimento, con riduzione dei consumi e dei guasti, la velocità di movimento, il riconoscimento Ocr delle date di scadenza anche in modalità di carico semi-automatico».

Ciò alla luce dei numerosi benefici legati all’implementazione di un magazzino automatico, in termini «di qualità del servizio e di riduzione a regime dei costi». Nello specifico, spiegano le società, «l’utilizzo di questo dispositivo consente di ottimizzare i processi interni della farmacia quali, ad esempio, i carichi di magazzino e i prelievi dei farmaci a cura del farmacista, valorizzando la professionalità del farmacista che può concentrarsi sulla prestazione professionale e sul cliente, per consigliarlo e svolgere un’attività di vendita più efficace». In aggiunta, «ulteriori vantaggi derivano dalla gestione precisa delle scadenze e delle giacenze e dall’ottimizzazione degli spazi in farmacia, liberando spazio per l’area di vendita o per servizi innovativi. Infine, la presenza di un robot contribuisce a migliorare l’immagine della farmacia nel senso di modernità e innovazione».

Ad esprimere soddisfazione è Alessandro Avezza, general manager della System house farma di CompuGroup Medical, il quale evidenzia che «l’accordo con Gpi/Riedl rappresenta per Cgm PharmaOne un importante passaggio nella volontà di offrire un portafoglio di prodotti e servizi integrati per la farmacia italiana». Dello stesso avviso Massimiliano Rossi, direttore Asa automation di Gpi S.p.A, secondo cui «l’accordo con Cgm PharmaOne potrà garantire alla clientela, sempre più attenta all’innovazione tecnologica e alla ricerca di partner in grado di soddisfare in tutto le loro esigenze, un’evoluzione importante dei propri prodotti e servizi».

Sul tema dell’automazione in farmacia, come comunicato da FarmaciaVirtuale.it ai propri lettori, lo scorso aprile Pharmathek e Pharmagest avevano siglato un accordo strategico di collaborazione nel campo dell’automazione in farmacia. «Attraverso questa partnership di natura industriale – avevano spiegano le società -, che prevede anche un accordo per la commercializzazione dei prodotti, Pharmagest completa l’offerta di sistemi di automazione per la farmacia».

© Riproduzione riservata