L’Ordine interprovinciale dei farmacisti di Bari e Bat ha tenuto, nella giornata di sabato 30 marzo 2019, presso l’Hotel Excelsior in Bari, il corso sul tema della Ricetta elettronica veterinaria (Rev) obbligatoria. Come è noto, il ministro della Salute ha firmato il decreto attuativo relativo all’implementazione della Rev, a cui seguirà la pubblicazione in Gazzetta ufficiale e quindi l’avvio definitivo del nuovo sistema di prescrizione. «L’evento – spiegano gli organizzatori -, rivolto ai Medici Veterinari e ai Farmacisti, ha avuto lo scopo di descrivere i contenuti del decreto di attuazione della tracciabilità dei medicinali veterinari e dei mangimi medicati e di chiarire i processi di digitalizzazione collegati con la gestione dei medicinali veterinari». Il corso è stato totalmente gratuito ed hanno partecipato oltre 150 persone afferenti dagli Ordini dei Farmacisti e dei Medici Veterinari delle Provincie di Bari e Barletta-Andria-Trani. La partecipazione ha consentito di acquisire 3,5 cediti formativi validi per l’anno 2019.

Sullo stesso tema, un’altra sessione di formazione si è svolta venerdì 29 marzo, a Treviso presso l’Hotel Maggior Consiglio, organizzato da Farmacieunite, sindacato presieduto da Franco Gariboldi Muschietti. L’evento ha avuto lo scopo di «illustrare adeguatamente i contenuti del decreto attuativo della Rev, di prossima pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale». Nell’occasione sono state passate in rassegna «le nuove modalità di prescrizione dei farmaci veterinari che il dicastero, con i suoi tecnici ha elaborato con il coinvolgimento di tutti gli attori coinvolti, con un percorso step by step finalizzato alla costruzione di un sistema sostenibile e poco invasivo, con l’obiettivo di ridurre per quanto possibile l’impatto sulle diverse categorie (veterinari e farmacisti in particolare)».

© Riproduzione riservata