L’iniziativa “Rapporto annuale sulla farmacia”, promossa da Cittadinanzattiva, in collaborazione con Federfarma e con il supporto non condizionato di Teva, vede prorogato il termine ultimo per la compilazione del questionario, differendo la data di chiusura all’8 ottobre 2019. Ne dà notizia Federfarma la quale spiega che tale proroga è stata necessaria «al fine di consentire al maggior numero di titolari di farmacia di partecipare all’indagine sul ruolo delle farmacie nella gestione del paziente cronico». Federfarma sottolinea inoltre che «è fondamentale che siano il più numerosi possibile i titolari di farmacia compili il questionario, accessibile dalla home page del sito Internet di Federfarma www.federfarma.it attraverso la sezione dedicata al secondo Rapporto annuale sulla Farmacia».

«Alla base dello studio – aveva reso noto il sindacato dei titolari – ci saranno due rilevazioni: una effettuata nei confronti delle farmacie, per verificare quali attività siano state svolte negli ultimi due anni in questi ambiti; un’altra effettuata nei confronti dei cittadini, per verificare il grado di conoscenza e adesione ai servizi offerti dalle farmacie». In aggiunta a ciò, «verrà effettuato un approfondimento con i rappresentanti delle principali associazioni delle persone con malattia cronica, per valutare il loro punto di vista in merito ai servizi offerti dalle farmacie o che potrebbero essere messi a disposizione di tali categorie di pazienti».

© Riproduzione riservata