Per il secondo anno consecutivo, Federfarma supporta lo sviluppo del “Rapporto annuale sulla farmacia”, curato da Cittadinanzattiva, con il contributo dell’azienda farmaceutica Teva. A darne notizia è lo stesso sindacato dei titolari di farmacia privata, il quale rende noto che per garantire il successo della prima edizione è necessario il supporto delle farmacie territoriali per la compilazione del questionario. Secondo quanto comunicato da Federfarma, «la seconda edizione del Rapporto (alla quale ne seguirà una terza l’anno prossimo) punta a far emergere l’importanza del coinvolgimento delle farmacie sul fronte della gestione del paziente cronico, sia nel campo della prevenzione sia in quello dell’aderenza alla terapia».

«Alla base dello studio – spiega Federfarma – ci saranno due rilevazioni: una effettuata nei confronti delle farmacie, per verificare quali attività siano state svolte negli ultimi due anni in questi ambiti; un’altra effettuata nei confronti dei cittadini, per verificare il grado di conoscenza e adesione ai servizi offerti dalle farmacie». In aggiunta a ciò, «verrà effettuato un approfondimento con i rappresentanti delle principali associazioni delle persone con malattia cronica, per valutare il loro punto di vista in merito ai servizi offerti dalle farmacie o che potrebbero essere messi a disposizione di tali categorie di pazienti». Da qui, l’invito alla partecipazione: «È quindi fondamentale che il maggior numero di titolari di farmacia compili il questionario, accessibile dalla home page del sito Internet di Federfarma www.federfarma.it attraverso la sezione dedicata al 2° Rapporto annuale sulla farmacia. Il termine ultimo per la compilazione è il 31 luglio 2019».

© Riproduzione riservata