Come riportato da FarmaciaVirtuale.it, lo scorso gennaio l’Agenzia per la Coesione Territoriale ha fornito una serie di chiarimenti di natura tecnica e operativa sul bando Pnrr farmacie rurali. Si tratta di una serie di linee guida che prendono in considerazione dodici quesiti pervenuti che hanno la finalità di dipanare dubbi sorti in fase di partecipazione al bando. Tra le domande pubblicate, anche il quesito 3 recante «Se la farmacia ha firmato la proposta dell’ordine per il magazzino automatico e ha ricevuto solo la fattura di acconto (perché la fattura di saldo arriverà entro il 30.06.2022) è già possibile richiedere il contributo sulla spesa totale del magazzino», la cui risposta è stata rettificata.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Dotazione da acquisire e dotazione già in possesso

L’Agenzia «al fine di agevolare la massima partecipazione delle farmacie rurali, a rettifica della risposta fornita al quesito n. 3 rispetto all’ammissibilità della spesa, precisa che questa decorre non dalla data di pubblicazione dell’Avviso (28/12/2021) ma dalla data di ammissibilità delle spese a valere sugli interventi finanziati dal P.N.R.R. e quindi, ai sensi del punto 2, dell’art. 17, del Regolamento (UE) 2021/241 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 12 febbraio 2021 che istituisce il dispositivo per la ripresa e la resilienza, l’ammissibilità della spesa decorre dal 1° febbraio 2020». Ne consegue che, alla luce di quanto evidenziato, «allorché si faccia riferimento alla opzione tra dotazione da acquisire e dotazione già in possesso, quest’ultima deve intendersi riferita a tutti quei beni già in possesso della farmacia rurale prima della data del 1° febbraio 2020».

Possibilità di rettifica delle domande già inviate

Quanto alla data di presentazione, l’Agenzia precisa che «nei documenti allegati all’Avviso e nella piattaforma, allorché si faccia riferimento ai dispositivi già in possesso della farmacia alla data di presentazione della domanda di partecipazione, questa deve sempre intendersi quale data del 1° febbraio 2020. In considerazione della attuale disponibilità finanziaria a valere sull’iniziativa e dell’assenza di rischi di ipotesi di conflitto tra i partecipanti, nell’esclusivo interesse dei soggetti realizzatori, ai soggetti proponenti che abbiano già compilato, ultimato ed inviato la domanda di partecipazione, sarà concessa la possibilità di rettificare la domanda di partecipazione e la connessa richiesta di contributo mediante la retrocessione dello stato della domanda di partecipazione da “Inviata” a “Bozza” (Allegato 2 all’Avviso, par. 3: “Bozza: l’utente ha compilato in modo parziale o completo la domanda per la richiesta di finanziamento, ma la domanda di partecipazione non è stata inviata dall’utente”). Le modalità operative per poter procedere alla modifica dello stato della domanda di partecipazione saranno comunicate per mezzo PEC a tutti i soggetti interessati (sia per le domande inviate che per quelle in bozza)».

Le categorie di investimenti

È utile ricordare che il bando prevede la concessione delle relative agevolazioni a diverse categorie di investimenti. Tra queste «ottimizzazione dell’efficace dispensazione del farmaco, anche in sostituzione della distribuzione effettuata dai presidi ospedalieri: riorganizzazione e implementazione dell’area di dispensazione e dello stoccaggio dei farmaci, miglioramento dei livelli di monitoraggio delle scadenze, revoche e farmaci mancanti». A cui si aggiunge «partecipazione alla presa in carico del paziente cronico, monitoraggio dell’uso corretto dei farmaci, interazione con il Fascicolo sanitario elettronico (Fse): interventi di formazione specialistica alla presa in carico del paziente e alla farmacovigilanza; dotazioni tecnologiche, informatiche e logistiche – licenze per piattaforme di monitoraggio, software, hardware, postazioni attrezzate per il teleconsulto, la consultazione dati, la consultazione del Fse». Si rimanda alla sezione “Documenti allegati” per la consultazione del documento integrale.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.